Cultura e spettacolo

Per la prima volta, sono stati geolocalizzati tutti i presepi genovesi. E in via Garibaldi è stato già inaugurato quello seicentesco, con le statuine in legno della bottega del Maragliano e vestite in tessuti pregiati e jeans
2 minuti e 20 secondi di lettura

GENOVA - Natale a Genova significa presepi: la tradizione che parte dalla bottega del Seicento di Anton Maria Maragliano con le statuine in legno vestite di tutto punto da tessuti pregiati arriva ai giorni nostri con allestimenti meccanizzati o d'ambientazioni più attuali o ancora con materiali di riciclo. E in questo 2022 dove Genova è Capitale Europea del Natale, il Comune ha voluto valorizzare questo grande patrimonio che ogni anno si rinnova, ma che forse non tutti i genovesi e i turisti soprattutto conoscono a fondo. Per questo motivo, sul sito sono stati radunati tutti i presepi di Genova e dintorni – dai tradizionali a quelli meccanici, dagli antichi ai contemporanei – e saranno consultabili dal giorno 8 dicembre qui.  

E alla vigilia dell'Immacolata, si è illuminato il presepe artistico dei Musei di Strada Nuova, che si affaccia direttamente su via Garibaldi dalle finestre di Palazzo Rosso. Un “presepe in vetrina”, come è stato definito dai curatori Giulio Sommariva e Simonetta Maione. Le figure che animano le scene con la Sacra Famiglia, i pastori e i nobili sono in gran parte dovute all’opera di Pasquale Navone, uno dei maggiori artefici di questa produzione. In tutto circa 30 statuine – alcune delle quali provenienti dalle collezioni civiche, in particolare dal Museo Giannettino Luxoro di Nervi – ispirate dalle stampe seicentesche e settecentesche dell’incisore Antonio Giolfi e del pittore fiammingo Cornelis de Wael. Si tratta di figure a manichino in legno con parti visibili scolpite e policromate e rivestite con tessuti pregiati, tra i quali sete finemente ricamate e tele jeans del 700. Il presepe è illuminato e visibile anche la sera per tutti coloro che si troveranno a transitare in via Garibaldi e resterà aperto fino al 5 febbraio.

L'ambientazione, però, è data da disegni che collocano le statuine nel porto di Genova. "Il rapporto con il mare è fondamentale e anche in questo presepe che si trova davanti a Palazzo Tursi lo abbiamo voluto sottolineare", spiega l'assessore alle tradizioni del Comune di Genova Paola Bordilli. "Ringrazio la Curia e i municipi che ci hanno permesso di geolocalizzare tutti i presepi cittadini e consentire così a tutti di poterli vedere".

"Questo è il primo Natale senza restrizioni dopo gli ultimi due anni ed è bello viverlo appieno come stiamo facendo"

L'inaugurazione del presepe è avvenuta in una Strada Nuova gremita di persone, tra i visitatori dei musei civici e di Palazzo Lomellino, genovesi già a caccia di regali o a godersi le luci già accese. "Questo è un Natale sentito a Genova, con tantissimi turisti che verranno qui in visita: già tanti per l'8 dicembre hanno scelto la nostra città per trascorrere il ponte", commenta l'assessore al marketing territoriale Francesca Corso.

"Le stime sono estremamente positive, la nostra città è sempre bella in tutte le stagioni e ricca di storia, tradizione e cose da fare e questo è stato un anno eccezionale per il turismo nella nostra città"

 

ARTICOLI CORRELATI

Domenica 27 Novembre 2022

Casco-grotta: presepe dei pompieri alla Guardia

Il Comando provinciale dei Vigili del fuoco, che ha accolto un'idea di un pompiere, ha donato un presepe alla Madonna della Guardia.Per realizzarlo è stato utilizzato un vecchio casco da capo squadra che è stato trasformato in grotta per ospitare le statuine della sacra Famiglia.A ricevere l'omaggio
Martedì 06 Dicembre 2022

Natale, a Masone un nuovo presepe in collina come quello di Manarola

https://www.youtube.com/embed/AZ7yTfMIzzw
Martedì 28 Dicembre 2021

Il presepe di mattoncini lego a Santa Margherita

Prosegue il viaggio attraverso le curiosità liguri
Lunedì 27 Dicembre 2021

"Presa diretta": i presepi curiosi in Liguria (2)

Di lego, storico, a mosaico: tante le curiosità
Lunedì 27 Dicembre 2021

"Presa diretta": i presepi curiosi in Liguria (1)

Di lego, storico, a mosaico: tante le curiosità
Lunedì 28 Novembre 2022

Genova, pompiere presepista: "Regalo per la Madonna della Guardia"

Francesco Attinà, 55 anni, vigile del fuoco catanese in servizio all'Aeroporto, ha regalato una sua creazione al santuario: "Ne avevo già fatto uno per la centrale, è piaciuto, l'ho rifatto..."
Giovedì 17 Novembre 2022

Ritorna dopo 2 anni il presepe meccanizzato di Campo L.

La rappresentazione della natività e degli antichi mestieri ricostruiti anche grazie a nuovi volontari: cerimonia di inaugurazione l'8 dicembre
Mercoledì 12 Gennaio 2022

Dalla Liguria a Firenze per Capodanno ma rovinano il presepe del Duomo

Danneggiamento del presepe sul sagrato del Duomo di Firenze, identificati e denunciati dai carabinieri tre giovani, età compresa tra i 17 e i 19 anni, residenti in provincia di Savona, venuti a Firenze per Capodanno. I tre, riferisce l'Arma, avrebbero ammesso le loro responsabilità riferendo tuttavi
Venerdì 31 Dicembre 2021

Genova Certosa, tutti ad ammirare il presepe meccanizzato da record

Cento metri quadrati, 80 movimenti, 1500 litri d'acqua: migliaia di visitatori
Giovedì 30 Dicembre 2021

I detriti del rio Figallo diventano montagne nel presepe di via Lodi

Pietre, rami e foglie che ogni anno fuoriescono dal convogliatore delle acque trasformate nel paesaggio della natività
Lunedì 27 Dicembre 2021

Molini di Triora e le decine di presepi di Andagna

Molini di Triora - Il Covid non ferma l'entusiasmo dei residenti della piccola frazione di Andagna, Alta Valle Argentina, che rendono l'atmosfera di Natale ancora più speciale