Politica

GENOVA - "Ho sempre creduto nella politica, la considero una cosa seria. Ho messo a disposizione la mia candidatura e sono stato contattato dal segretario nazionale e da quello spezzino dell'Udc". In questa anomala campagna elettorale balneare Luigi Grillo è pronto a tornare in campo. Quindici anni in Comune, sette in Regione e ventisette in Parlamento. Una lunga esperienza politica messa a disposizione del Paese.

"Ritorno alla politica guardando al futuro - spiega Grillo -. Per un cattolico fare politica è un dovere. Ho avuto modo di pensare al mio passato e guarda avanti. In Parlamento ci sono tante persone per bene ma una gran parte sono incompetenti, inesperti e impreparati. Di politica c'è bisogno ma una politica con competenza, esperienza e qualità di proposte non una politica urlata e fatta di slogan e battute".

Nel suo passato una lunga storia ed esperienza nel settore bancario e finanziario. Ma anche lati più problematici come l'arresto nel 2014 nell'ambito di un'inchiesta della Procura di Milano per turbativa d'asta. E' seguito il patteggiamento e quindi la riabilitazione. "Non ho subito condanne. Avevo 71 anni e avevo problemi di salute e anche per la mia famiglia ho deciso per il patteggiamento - racconta Grillo -. La mia disponibilità è per far capire che si possono subire incidenti ma sei hai fiducia nel futuro, in quello in cui credi e nella politica che hai abbracciato puoi andare avanti e non temere nulla".

Per Grillo la fine del governo Draghi è stato un errore. "Draghi lo conosco dal 1983. Lo stimo, è una ricchezza, una risorsa importante per il nostro Paese. E' stato un grave errore mandarla. Qualcuno forse può aver giudicato eccessivi i termini usati nel suo discorso ma mandarlo a casa è stato un errore" precisa Grillo.

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Venerdì 05 Agosto 2022

Elezioni, Toti: "Noi gamba moderata all'interno del centrodestra"

ROMA - "La sfida è quella di portare una gamba moderata e responsabile con vera cultura di governo all'interno del centrodestra che si candida a governare questo Paese" così il leader di Italia al centro e presidente di Regione Liguria Giovanni Toti. I tempi stretti dettate dalle elezioni anticipat
Venerdì 05 Agosto 2022

Elezioni, Il PD savonese conferma Vazio e sceglie Nasuti, Zunino e Lessi

Arboscello: "In Liguria non rinneghiamo l'esperienza con il M5S ma è acqua passata"
Venerdì 05 Agosto 2022

Elezioni, Bagnasco (Forza Italia): "Puntiamo alla doppia cifra di preferenze"

Roberto Bagnasco, deputato alla Camera per Forza Italia, pronto a ricandidarsi alle politiche del 25 settembre
Giovedì 04 Agosto 2022

Elezioni politiche, l'analisi di Luigi Leone

https://www.youtube.com/embed/OgtGvJxvigI
Mercoledì 03 Agosto 2022

Elezioni, Giordano (M5S): "Prepariamo le parlamentarie per la scelta online dei candidati". Via il 5 agosto

https://www.youtube.com/embed/ccKfVsRJVGM Il via ufficiale delle parlamentarie è previsto per venerdì 5 agosto, chiusura lunedì 8. Si voterà online per scegliere tra quelle persone che si saranno autocandidate e sarà dunque ancora una volta la base degli iscritti a decidere chi sarà poi candidato a
Mercoledì 03 Agosto 2022

Elezioni, Fassina (LeU): "L'accordo Letta-Calenda ha un errore politico di fondo: basarsi sull'agenda Draghi"

Per il deputato romano di Liberi e Uguali l'obiettivo dei prossimi anni è ricucire tra dem e Cinque Stelle
Martedì 02 Agosto 2022

Elezioni politiche, Toti: "Non mi muovo dalla Liguria. È ora di ricucire il centrodestra"

A mente fredda dopo l'accordo tra il Partito Democratico e Azione, che ora correranno insieme a +Europa per le prossime elezioni politiche del 25 di settembre, il leader di Italia al Centro Giovanni Toti definisce la scelta di Carlo Calenda un errore