CRONACA

Tra 'lavori in corso' e danni da maltempo, la rabbia di turisti e residenti

Code in A10, A7, A26: autostrade esasperanti (e costose) in Liguria

sabato 28 dicembre 2019

“La situazione delle autostrade è quella che più ci preoccupa, e ci preoccupa soprattutto l’assenza di risposta da parte del Mit”. Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti interviene sulla situazione quasi al collasso del sistema autostradale ligure.


SAVONA - Venticinque chilometri di coda in A10, da Genova Pra' verso Savona a causa dei cantieri. E' la punta massima comunicata dalla centrale operativa della polizia stradale i un'altra giornata 'di passione' sulla rete autostradale ligure. Nel lungo incolonnamento i molti vacanzieri che, nonostante tutto, hanno deciso di passare il Capodanno nelle località del ponente ligure o in Costa azzurra.

Code si sono registrate anche in A12 tra Recco e Rapallo e tra Genova Est e Genova Nervi. Non si contano gli incolonnamenti sulle autostrade liguri per i numerosi cantieri aperti. In A7 ci sono state code fino a 3 km tra Genova Bolzaneto e Ronco Scrivia per lavori. In A10, prima della maxi coda, si sono registrati fin dalle prime ore della giornata fino a 5 km di coda per lavori tra il bivio con la A26 e sempre in A26 code per traffico intenso tra Masone e Voltri.

Il governatore Giovanni Toti aveva parlato di "tempesta perfetta" a causa di due giorni di traffico quasi paralizzato il Liguria dove - a causa anche del maltempo che ha causato frane sulle strade provinciali e statali - percorrere l'autostrada in molti casi è l'unica possibilità di spostarsi. (LEGGI QUI)

Toti aveva criticato anche il ministero dei trasporti arrivando a chiedere la gestione dei tratti autostradali liguri. Dopo un colloquio con l'amministratore delegato di Autostrade Roberto Tomasi, ha ottenuto un incontro per lunedì 30 dicembre in Regione (LEGGI QUI) 

Autostrade aveva garantito che "misure saranno adottate per mitigare il disagio dei viaggiatori", una promessa di cui non si vede applicazione. E non può certo bastare il taglio del pedaggio per una manciata di euro in atto sulla A26 nel tratto Masone-Ovada, sulla A12 tra i caselli di Rapallo e Chiavari, sulla A7 tra i caselli di Genova Bolzaneto e Genova Ovest, in A10 tra Genova Pra' e Genova Aeroporto e sulla tratta Ge Est-Ge Ovest e tra Ge Est e Genova Bolzaneto a mitigare il grave disagio ai liguri e ai turisti. Spiccioli, rispetto a quanto chiesto dal Comitato ligure per le autostrade che ha esposto degli striscioni davanti ai caselli con scritto "Vogliamo i pedaggi gratis" (LEGGI QUI)

Intanto il governatore Giovanni Toti e l'assessore alle Infrastrutture e Protezione civile Giacomo Giampedrone hanno convocato a Regione un vertice con la Direzione Tecnica di Autostrade per valutare le misure urgenti da attuare per ridurre i disagi dovuti ai cantieri sulla rete. Un incontro richiesto dal presidente Toti "pur senza competenze dirette in capo a Regione sulla rete autostradale in concessione statale, ma in considerazione dell'assenza di risposte strutturali da parte del governo", spiega il governatore. In particolare, da domani, domenica 29 dicembre, verrà ridotto l'impatto dei cantieri nel tratto tra Arenzano e Savona a causa di due frane: dalla prima mattina torneranno agibili tre corsie su quattro, modulabili a seconda dei maggiori flussi di traffico.

Sul tratto genovese il traffico è complicato anche dal fatto che tra Genova Voltri e Genova Sestri Ponente il traffico ferroviario è bloccato per la messa in sicurezza di un cavalcavia. (LEGGI QUI)

Ogni giornata durante le feste in attesa del Capodanno si trasforma in una giornata da bollino nero. In media, dopo quella di Santo Stefano, erano state registrate code fino a 13 km tra Masone e Genova Voltri in A26, 9 km in A10 tra Celle Ligure e Savona, 9 km in A12 tra Chiavari e Rapallo, 6 km in A10 tra Genova Pra' e Arenzano. (LEGGI QUI)

LAVORI SULLE BARRIERE ANTIRUMORE - Sulla A10 Genova-Savona, per consentire interventi di manutenzione delle barriere antirumore previsti dalle 22 di lunedì 30 alle 6 di martedì 31 dicembre, sarà chiuso il tratto compreso tra Genova Pra' e Genova Aeroporto, verso Genova. In alternativa, chi è diretto verso Genova, dovrà uscire alla stazione autostradale di Genova Pra'.

Disagi previsti anche sulla A7: chiuso dalle 22 di lunedì 30 alle 6 di martedì 31 dicembre il tratto della A7 Serravalle-Genova, tra il bivio per la A12 Genova-Sestri Levante e quello proveniente dalla stessa A12, in direzione di Genova. In alternativa, chi proviene da Milano/Serravalle, dovrà proseguire sulla A12 Genova-Sestri Levante e uscire alla stazione autostradale di Genova Est, da dove potrà rientrare e procedere verso Genova per uscire, sulla A7 Serravalle-Genova, alla barriera di Genova Ovest. Chi proviene da Livorno/Sestri Levante sulla A12 potrà regolarmente immettersi sulla A7 Serravalle-Genova, verso il capoluogo ligure.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place