CRONACA

Verrà chiesto un incontro in prefettura

Caos neve in A7, camionisti sabato in piazza contro Autostrade

giovedì 10 dicembre 2020

Autostrade nelle ore successive al caos sulla A7 verso Sud di venerdi 4 dicembre a seguito di una nevicata, per giustificarsi aveva attaccato il mondo dell'autotrasporto individuato come colpevole per non aver rispettato i divieti imposti per limitare lungo le tratte i disagi. Dalla stessa Autostrade è stato poi diffuso un video che risulterebbe in alcuni punti incongruente, come messo in evidenza da Primocanale.


GENOVA - Manifestazione e presidio questo sabato presso il punto blu nei pressi dell'entrata del casello di Genova Ovest. Camionsiti, aziende danneggiate in piazza contro Autostrade. I fatti di venerdì scorso quando una nevicata ha paralizzato le autostrade della Liguria.

Ore e ore intrappolati in mezzo all'autostrada A7 senza la possibilità di andare nè avanti nè indietro. Una giornata di lavoro persa, e la denuncia di tanti camionisti di non aver visto i mezzi spazzaneve al lavoro durante le ore critiche. L'Osservatorio Logistica, trasporto merci e spedizioni di Genova alzano la voce contro la gestione di Autostrade. Il caos neve non è andato giù.

"Le Organizzazioni Sindacali e le Associazioni datoriali, costituenti l’Osservatorio dell’autotrasporto, preannunciano sin da ora che verrà richiesto un incontro in Prefettura al fine di rappresentare le proprie ragioni a chiarimento di quanto Autostrade ha dichiarato, nonché per richiedere interventi urgenti alle problematiche emerse nella prima nevicata sul territorio, soluzioni indispensabili affinché l’Autotrasporto, con i loro autisti e aziende non si possano ritrovare nelle stesse condizioni del 4 dicembre 2020 a fronte di altre eventuali nevicate". 

Autostrade nelle ore successive al caos per giustificarsi aveva attaccato proprio il mondo dell'autotrasporto (GUARDA QUI) individuato come colpevole di non aver rispettato i divieti imposti per limitare lungo le tratte i disagi. Dalla stessa Autostrade è stato poi diffuso un video. Video che risulterebbe in alcuni punti incongruente come messo in evidenza da Primocanale  (GUARDA QUI)

Il blocco dell’autostrada con decine e decine di persone rimaste bloccate in mezzo alle corsie ha costretto la protezione civile a intervenire portando coperte e alimenti. Anche le istituzioni e il mondo della politica sia di destra che di sinistra hanno attaccato Autostrade per quanto accaduto venerdi scorso (GUARDA QUI).

Giuseppe Bossa, coordinatore dell'autotrasporto, respinge fermamente le accuse mosse da Autostrade agli autotrasportatori di aver causato il blocco alla viabilità autostradale, entrando ai caselli nonostante i divieti. "Come coordinatore fui contrattato per un possibile fermo dell'autotrasporto, e visto che la comunicazione tra noi è capillare, ho preavvisato tutti della situazione sulla A26, ma la A7 aveva già situazione disastrosa, volevo intervenire nel vostro programma quando avete ospitato il direttore del primo tronco di autostrade Mirko Nanni, quando diceva che era colpa del mondo dell’autotrasporto, tutti loro erano già dentro l’autostrada, nessuno è entrato appositamente per fare questo" ha sottolineato Bossa (GUARDA QUI).



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place