Attualità

RUSSIA - Potrebbero essere le sanzioni economiche imposte dall'Italia e dall'Europa a fermare la Russia in questo conflitto contro l'Ucraina. A dirlo è Matteo Pugliese, ricercatore dell'Istituto per gli studi di politica internazionale ed esperto di sicurezza internazionale, che spiega come "il nostro paese può trovare nuovi fornitori di energia e lo sta già facendo, sia rivolgendosi all'Algeria e ad altri paesi. La Russia, invece, uscirà distrutta dalle sanzioni, anche se avrà la meglio in Ucraina, perché il suo gas non può essere venduto ad altri paesi nella stessa quantità rispetto a quanto lo acquisterebbe l'Unione Europea. Non dimentichiamo che il blocco degli affari porterà naturalmente a minore fatturato da parte delle aziende locali e minore afflusso anche di capitali. Per l'Italia si registra soprattutto l'azzeramento dei turisti russi che non possono lasciare il paese perché sono bloccati. Questo però non durerà a lungo a mio avviso, perché la guerra non può durare in questo modo a mio avviso, al massimo ancora qualche altra settimana. 

"Il regime di Putin credo che sarà costretto a cedere su alcuni punti e per cui le sanzioni verranno sicuramente alleggerite. A fronte delle cospicue perdite nell'esercito russo, il Cremlino potrebbe nei prossimi giorni riuscire a comprendere che forse è il caso di scendere a patti e negoziare una soluzione diplomatica"

Due yacht sequestrati nell'imperiese: scattano le sanzioni per oligarchi russi - L'ACCADUTO 

Proprio in queste ore sono scattate le prime sanzioni 'liguri' in Liguria, con il sequestro di due yacht appartenenti a due oligarchi russi ad opera della guardia di finanza. Il temuto spettro della terza guerra mondiale è ancora lontano: a Roma stanno andando "a ruba" i bunker sotterranei, ma in questo momento sarebbe meglio investire in energia rinnovabile "L'ipotesi di una guerra nucleare è molto remota", rassicura Pugliese dopo aver analizzato gli ultimi giorni di questo conflitto. "Dobbiamo sfatare la narrativa del Cremlino per cui la l'Ucraina stava per entrare nella Nato: l'ingresso dell'Ucraina non era all'ordine del giorno né quest'anno né negli anni a venire.

"Puti ha deciso l'invasione in base a dei suoi calcoli per cui riteneva l'Occidente debole vista la ritirata recente dall'Afghanistan e ha quindi tentato il tutto per tutto per riconquistare un paese - l'ha detto nel suo discorso alla vigilia dell'invasione - che ritiene una espressione geografica e non una vera nazione"

"In una prima fase lui intendeva velocemente di occupare il paese e di sbarazzarsi del governo democraticamente eletto e legittimo di Zelensky, addirittura assassinando il presidente, come è stato svelato dai dai rapporti di Intelligence. Quando questo piano è fallito, si è appellato all'esercito ucraino chiedendo loro di liberarsi del presidente per trattare più facilmente, ma l'esercito ucraino non ha tradito il governo civile del paese. Quindi è passato una fase successiva molto più brutale e molto più violenta, fatta di bombardamenti a tappeto indiscriminati sulle città e dell'assedio della capitale che è il punto nevralgico, in cui tenterà di dare la spallata finale alle forze resistenti. Tuttavia dobbiamo dire che potrebbe diventare per le forze russe molto logorante e la guerriglia urbana molto più sanguinosa anche per i soldati russi, che non dimentichiamoci sono da giorni in molti casi senza rifornimenti, senza carburante e addirittura senza cibo da giorni con il morale bassissimo. I video dei soldati russi catturati dagli ucraini stanno iniziando a filtrare anche in Russia tra le famiglie dei soldati e tra i cittadini russi: l'opinione pubblica in parte sta iniziando a rendersi conto di questa invasione criminale". Anche per questo motivo le piattaforme social come Facebook e Twitter sono state oscurate. 

(Foto da Instagram @danielasalvestroni)

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Venerdì 04 Marzo 2022

Ucraina, Costa Crociere cancella San Pietroburgo dagli scali

Sono circa 500 i dipendenti di origine ucraina. Il direttore generale Zanetti: "Tutti i colleghi condannano quanto sta succedendo"
Venerdì 04 Marzo 2022

Guerra in Ucraina e Covid, Bassetti: "Vaccinare subito profughi ucraini"

I dati mostrano una bassa copertura vaccinale in Ucraina, spiega Bassetti: "La vaccinazione nel popolo ucraino è al 30%, con tripla dose ancora meno del 20"
Giovedì 03 Marzo 2022

Ucraina e comunali di Genova, Crucioli contro Dello Strologo

La guerra russo-ucraina ha ricadute anche sulla campagna elettorale per le comunali di Genova e contrappone due candidati sindaci, entrambi avvocati, Ariel Dello Strologo e Mattia Crucioli. Il primo, esponente del centrosinistra, sostiene "la violenza russa non si combatte con il pacifismo". Il seco
Sabato 05 Marzo 2022

Due yacht sequestrati nell'imperiese: scattano le sanzioni per oligarchi russi

IMPERIA - Sono due gli yacht sequestrati nell'imperiese appartenenti a oligarchi russi. Si tratta di "Lena", ormeggiato a Portosole a Sanremo e di proprietà dell'oligarca russo Gennady Timchenko, e di  "Lady M." di proprietà del magnate russo Alexey Mordashov, ormeggiato nel porto turistico di Imper
Giovedì 03 Marzo 2022

Genova, veglia di pace: ma i posti per i russi rimangono vuoti

Padre Tarasenko triste per le assenze alla preghiera di Santa Zita, ma rivela: "Fra i nostri volontari anche un russo"
Venerdì 04 Marzo 2022

Ucraino in Liguria rientra per combattere in guerra

L'uomo, un ex poliziotto, viveva ad Ospedaletti, nell'imperiese.
Venerdì 04 Marzo 2022

Aiuti all'Ucraina, da Genova arrivano medicine e presidi sanitari

La prefettura del capoluogo ligure cerca 250 posti per ospitare i profughi in arrivo
Venerdì 04 Marzo 2022

Oxana, madre coraggio: ha salvato figlie e nipoti da guerra Ucraina

Il terribile racconto dalla patria e l'ansia per i mariti
Venerdì 04 Marzo 2022

Ucraina, il ligure in Slovacchia: "Paese sotto choc, profughi in aumento"

Partito 20 anni fa da Rapallo, in contatto con la Croce Bianca per aiuti
Venerdì 04 Marzo 2022

Ucraina, il direttore dell'Odessa Journal: "Si teme attacco coordinato"

ODESSA - Il direttore dell'Odessa Journal, Ugo Poletti, fornisce un resoconto degli attacchi russi verso la città ucraina di Odessa.
Venerdì 04 Marzo 2022

Ucraina, arrivano i primi camion con gli aiuti: "Grazie Liguria"

Partito da Savona il primo carico è arrivato a Ternopil. Nelle prossime ore arriverà anche il Tir partito da Genova. Ecco come verranno distribuiti
Venerdì 04 Marzo 2022

Guerra in Ucraina, la solidarietà della Liguria tra alloggi e donazioni

LIGURIA - Prosegue la solidarietà della Liguria nei confronti della popolazione ucraina sotto attacco dalle truppe russe. Messo a punto un piano per l'accoglienza nell'attesa delle indicazioni in arrivo da governo e protezione civile nazionale. Per il momento Regione Liguria ha messo a disposizione
Venerdì 04 Marzo 2022

Guerra in Ucraina, aperto il conto corrente per donazioni: le coordinate

Attivato da Regione Liguria presso Banca Carige
Giovedì 03 Marzo 2022

Il ligure a Kiev: "Dai russi atrocità. Per ucraini senza libertà non c'è futuro"

Costantino Passalacqua racconta i giorni di guerra in Ucraina: "Tanti generi alimentari non si trovano più"
Mercoledì 02 Marzo 2022

Genova, console Gran Bretagna: "Vedrò la console della Russia"

Ashing Dardani: "L'aggressione all'Ucraina non è concepibile"