Attualità

Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell'anno ed è accessibile dall'intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo
1 minuto e 56 secondi di lettura

GENOVA - Sono state 636 le chiamate l'anno scorso al 1522 per denunciare violenza di genere. Secondo le elaborazioni dell'Ufficio Economico Cgil Genova e Liguria su dati Istat le chiamate valide al numero attivo 24 ore su 14 in Liguria sono state effettuate principalmente da donne, ben 590, di cui 546 italiane.

Ai numeri "ufficiali" bisogna aggiungere le telefonate e i contatti che arrivano direttamente alle associazioni che si occupano di accogliere e di sostenere le vittime di violenza, fenomeno che si è acuito negli anni della pandemia.

Violenza, aumento richieste aiuto delle giovani dai 18 in su - LA NOTIZIA

Il numero è attivo 24 ore su 24 per tutti i giorni dell'anno ed è accessibile dall'intero territorio nazionale gratuitamente, sia da rete fissa che mobile, con un’accoglienza disponibile nelle lingue italiano, inglese, francese, spagnolo e arabo. Le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza di genere e stalking, offrendo informazioni utili e un orientamento verso il centro antiviolenza più vicino o i servizi socio-sanitari pubblici e privati presenti sul territorio nazionale. 

Tra i dati del 1522, il primo motivo di denuncia è la violenza fisica con 131 donne coinvolte di cui 115 italiane, mentre la fascia d'età maggiormente coinvolta si riscontra tra i 45 e i 54 anni. Segue la violenza psicologica che coinvolge 109 donne di cui 99 italiane. Negli ultimi 10 anni (dal 2010 al 2020), sempre in Liguria e secondo i dati Istat, le denunce per stalking sono state 3.466 di cui ben 2.991 (l'86,3%), hanno riguardato la componente maschile.

Nello stesso periodo le denunce per violenza sessuale sono state 1.636 di cui 1.606 attribuite sempre al genere maschile. "Sono quindi necessari un cambio culturale profondo e maggiori risorse destinate alla formazione per le donne e gli uomini di domani; sono necessari politiche attive del lavoro dedicate alle donne e risorse in favore di tutte quelle associazioni che quotidianamente raccolgono il loro grido di dolore. Non si tratta più di contrastare una emergenza, ma di una vera e propria rivoluzione culturale che metta al centro il valore e il rispetto della persona". afferma la Cgil. (ANSA).

Violenza sulle donne, aumentate le telefonate al 1522 in Liguria - I DATI

Guardando ai dati del primo trimestre del 2022, sono arrivate dalla Liguria due telefonate al giorno al 1522. In generale i dati Istat segnalano negli ultimi quattro anni una continua crescita dei casi, che sono passati dai 120 nel primo trimestre 2019 agli attuali 167 nel primo trimestre 2022.

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 22 Novembre 2022

Violenza sulle donne, Cavo alla cerimonia della Camera: "Si sensibilizzi fin da bambini"

Secondo la deputata di Noi Moderati sono ancora troppo pochi i centri per gli uomini e i sex offenders, con percorsi idonei per l'educazione alla parità di genere e al rispetto del sesso femminile
Giovedì 24 Novembre 2022

Ospedale Gaslini, presidio lavoratori: "Si lavora troppo e male"

Critiche anche al progetto per il nuovo ospedale: "Più utile investire sulle risorse umane"
Mercoledì 23 Novembre 2022

Violenza, aumento richieste aiuto delle giovani dai 18 in su

Il Centro per non subire violenza: fondamentale attività di prevenzione nelle scuole e tra i giovanissimi
Martedì 22 Novembre 2022

Panettoni contro la violenza, il Lions Club per il Galliera

Circa 400 persone si sono rivolte al pronto soccorso dell'ospedale genovese nell'ultimo anno. Qui oltre alle cure mediche ricevono anche un supporto psicologico
Martedì 22 Novembre 2022

Violenza donne, in Liguria corsi per recupero uomini maltrattanti: 3 su 10 vi arrivano autonomamente

https://www.youtube.com/embed/fBaHIAqHZqs GENOVA - E' la settimana che ci porta al 25 novembre, giornata contro la violenza sulle donne: in Italia e in Liguria esistono percorsi di cura per gli uomini autori di violenza, i cosiddetti "maltrattanti". "Abbiamo cominciato questo progetto dieci anni fa
Martedì 22 Novembre 2022

Violenza sulle donne, 16 sedie rosse in Liguria per sensibilizzare i cittadini

Un 'monito' al fine di andare 'oltre' la singola Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne in programma il 25 novembre
Martedì 22 Novembre 2022

Portanova e la violenza sessuale, il Pm chiede 6 anni per il giocatore

GENOVA - Una condanna a sei anni di reclusione per violenza sessuale. È questa la richiesta del pm Nicola Marini ha per il 22enne calciatore del Genoa, Manolo Portanova. La Corte si è riservata di decidere il 6 dicembre. L'imputato ha scelto di andare a processo con rito abbreviato davanti al gup d