Politica

Il presidente di Terrazza Colombo incontra il candidato del Movimento Cinque Stelle alle prossime elezioni politiche del 25 settembre
3 minuti e 38 secondi di lettura

Il candidato al senato del Movimento Cinque Stelle Luca Pirondini intervistato dal presidente di Terrazza Colombo Maurizio Rossi. Capogruppo dei Cinque stelle in Comune a Genova e musicista di professione è candidato come capilista nel collegio plurinominale del Senato in Liguria. Dal ruolo di Beppe Grillo nel Movimento alle grandi opere come il progetto del quadruplicamento ferroviario Genova-Milano passando per il futuro dell'aeroporto di Genova e la questione della concessione ad Autostrade, sono numerosi i temi affrontati nel corso dell'intervista.  

GRONDA - Uno dei temi centrali affrontati durante l'intervista è quella della Gronda. Maurizio Rossi da anni pone dubbi sull'attuale progetto. Anche Pirondini analizza la questione citando il presidente di Confindustria Liguria Giovanni Mondini. "La settimana scorsa una persona che conosco come Giovanni Mondini, che non è certamente vicino al Movimento, ha detto che è un'opera non più attuale. Se anche Confindustria fa sorgere dubbi sull'opera allora dovremmo farci qualche domanda - spiega Pirondini -. Noi pensiamo che il progetto di quest'opera vada spacchettato in due opere diverse. Se partissimo dal raddoppio della A7 noi saremmo d'accordo a farla partire subito. Quella è una buona soluzione anche perché è facile da realizzare e di minore impatto, l'altra parte del progetto va rivisto. E non siamo solo noi a dirlo ma anche alcuni studi specifici. Facendo solo la prima parte dell'opera eviteremo di fare quello che l'ex amministratore delegato di Autostrade Castellucci diceva essere il più grande scavo del mondo. Ricordiamo che si tratta di un'opera pensata 30 anni fa e che sarà pronta forse tra 15 anni. E per 15 anni cosa facciamo e cosa diciamo ai nostri operatori? Il progetto della gronda o non è più attuale". 

M5S, BEPPE GRILLO E CONTE -  Altra questione riguarda la figura di Beppe Grillo, padre fondatore del Movimento Cinque Stelle che per alcuni oggi sembra lontano dalla sua creatura. "Beppe non è fuori dal Movimento ma è una figura di riferimento e anzi quando qualcuno perde la bussola lui c'è - precisa Pirondini -. Oggi il presidente è Giuseppe Conte e io sono orgoglioso di questo per quanto fatto per il M5s e per l'Italia. Ha gestito un momento difficilissimo per il paese come l'emergenza Covid e ha fatto arrivare tanti soldi al nostro Paese".

 AUTOSTRADE E BENETTON - Pirondini entra anche nel tema della concessione ad Autostrade e come si è conclusa la vicenda: "Il finale non è stata la soluzione che speravamo. Bisogna però ricordare che il contratto che teneva in mano Autostrade avrebbe portato a grandi vantaggi per gli azionisti. Bisogna però chiedersi come mai alcuni privati hanno potuto ottenuto favori di questo genere. Credo si debba invertire questa tendenza".

FERROVIA - Pirondini analizza la questione dei collegamenti ferroviari da e per la Liguria e delle opere in progetto come il quadruplicamento: "Da anni ci raccontano che una volta terminato il Terzo Valico arriveremo a Milano in un batter d'occhio. Invece per via della questione del quadruplicamento alla fine avremmo speso 6 miliardi di euro per arrivare 8 minuti prima a Tortona e poi resteremo in coda fino a Rogoredo. Il quadruplicamento non sarà ad alta velocità". 

AEROPORTO -  Il candidato alle elezioni dei Cinque stelle parla anche del futuro dello scalo aeroportuale genovese: "L'aeroporto per Genova è importante, deve esserci e deve diventare sempre più attrattivo. Sappiamo che ci sono tante difficoltà: dalla posizione della pista, al territorio non ottimamente collegato fino al rapporto con il porto. Su come far sì che diventi sempre più attrattivo servono analisi approfondite perché non è un tema di facile soluzione".

AREE EX ILVA - Sul futuro delle aree ex Ilva da tempo ci sono discussioni sul loro possibile utilizzo. "Il tema di come sfruttare queste aree - spiega Pirondini - è un grande argomento che va oltre l'area dell'ex Ilva e riguarda tutta la vicenda del futuro delle acciaierie. Ci sono degli accordi e questi accordi vanno rispettati".

TURISMO - Nell'ultima estate la Liguria ha ottenuto numeri record in termini di turismo e attrattività. Pirondini rimarca il valore e le occasioni di crescita della Liguria sotto questo aspetto: "La nostra è una terra fantastica. Sul turismo si può fare sempre meglio. Certo la situazione delle infrastrutture non è di aiuto con tutti i disagi che abbiamo subito. Sappiamo che non è facile arrivare in Liguria e costringere al calvario non mi sembra una buona idea, non lo è per noi che ci viviamo all'interno figuriamoci per chi arriva da fuori per turismo" conclude Pirondini.

  

ARTICOLI CORRELATI

Lunedì 18 Luglio 2022

Terrazza Incontra, intervista al presidente dell'Autorità portuale del Mar Ligure Occidentale Signorini

https://www.youtube.com/embed/iGZtQe0Mpeg GENOVA - "Auspichiamo continuità ma non arriverebbero gli unni" così il presidente dell'Autorità portuale del Mar Ligure Occidentale Paolo Emilio Signorini sulla situazione della crisi di governo che il Paese sta affrontando. Signorini non si mostra troppo
Giovedì 15 Settembre 2022

Terrazza incontra Giovanni Toti: "Calenda-Renzi unione impossibile, i moderati staranno con noi"

La conversazione con il presidente di Terrazza Colombo Maurizio Rossi in vista delle elezioni politiche del 25 settembre
Domenica 11 Settembre 2022

Elezioni, Salvini a Terrazza Colombo: l'intervista di Primocanale

GENOVA - Matteo Salvini intervistato in diretta su Primocanale dal direttore Matteo Cantile a Terrazza Colombo. Infrastrutture, flat tax, immigrazione e non solo: tanti i temi affrontati.  Da Terrazza Colombo Salvini era stato precedentemente in diretta con il programma di Massimo Giletti Non è l'A
Giovedì 30 Giugno 2022

Terrazza Incontra, focus sul Waterfront: "Genova si riappropria del mare"

https://www.youtube.com/embed/GunSJFroPu0 GENOVA - "La città si riappropria del mare, avremmo già delle parziali aperture e per il Salone Nautico del 2024 avremmo tutto completato e sarà un'opera famosa non solo a Genova ma in tutta Italia e anche a livello internazionale" così il sindaco di Genova
Giovedì 08 Settembre 2022

Quadruplicamento: a Terrazza Colombo le risposte dei politici liguri

Il dibattito durante la puntata di Viaggio in Liguria