CRONACA

Resta l'opposizione di Italia Viva di Renzi

Concessione Autostrade, decisione a fine mese ma il Governo è diviso

mercoledì 15 gennaio 2020
Concessione Autostrade, decisione a fine mese ma il Governo è diviso

GENOVA - In attesa del consiglio di amministrazione di Autostrade per l'Italia in programma questo giovedì il Governo si interroga su come procedere sulla questione della revoca della concessione. La decisione è attesa per fine gennaio. In seno all'esecutivo la questione rischia però ancora di trascinarsi con non poche polemiche tra le realtà di partito che compongono la maggioranza.

Se il M5s preme per arrivare in tempi rapidi alla revoca, ora anche il Pd sembra essersi convinto di portare avanti la revoca della concessione. Il punto interrogativo resta Italia Viva di Matteo Renzi che continua a opporsi all'idea. La tragedia di ponte Morandi, le inchieste in serie sui possibili mancati controlli e manutenzioni su viadotti e gallerie della Liguria e di altre regioni sembrano aver fatto prendere la decisione al premier Conte. "C'e' il tema della revisione delle regole di gestione e di rapporto con i custodi di queste opere. Vale per i concessionari autostradali, sui quali c'e' una discussione e un dibattito anche dentro di noi", ha ammesso il ministro alle Infrastrutture e trasporti Paola De Micheli.

Il dubbio resta legato solo ai 'renziani' che nel Governo Conte Bis vede la presenza di un ministro e un sottosegretario. Mentre in Parlamento in totale conta 29 seggi alla Camera e 17 al Senato. Numeri dunque di cui tenere conto, ma il countdown sulla decisione è ormai partito. Il tema della revoca dovrebbe approdare al prossimo consiglio dei ministri previsto per martedì 21 gennaio, ma potrebbe anche slittare di qualche giorno e arrivare a Palazzo Chigi la volta successiva. Il Perchè? Le elezioni in Emilia Romagna si avvicinano, la data è quella di domenica 26, e allora la maggioranza non vorrebbe dare l'opportunità a Matteo Renzi, di fatto l'unico contrario alla revoca, proprio negli ultimi giorni di campagna elettorale di alzare i toni su questo tema.

"Renzi è l'unico a non essere d'accordo sulla revoca ma sappiamo benissimo che lui sta dalla parte dei lobbisti..." ha attaccato senza peli sulla lingua l'ex ministro alle Infrastrutture Danilo Toninelli. Nel frattempo Il consiglio di amministrazione di Autostrade per l'Italia si riunisce questo giovedì e potrebbe anche svelare il nuovo piano industriale. Il governo aspetta anche di prendere visione di questo? Forse sì. Il titolo in Borsa continua a perdere e anche Standard & Poors's rating ha bocciato il valore di Atlantia giudicando il titolo 'spazzatura'. Intanto il ministero delle Infrastrutture ha pubblicato i bandi per affidare la concessione delle autostrade A12 Sestri Levante-Livorno e A10 Ventimiglia-Savona. La comunicazione arriva direttamente dall'assessore regionale ligure alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone durante il Consiglio regionale rispondendo a un'interrogazione del capogruppo di Forza Italia Claudio Muzio (LEGGI QUI).

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place