Sanità

GENOVA - La Liguria si dovrebbe smarcare ancora una volta dalla zona arancione, con il numero di terapie intensive stabili a quaranta unità occupate. Nel frattempo, però, alcune regioni come la Lombardia chiedono di modificare le regole sul conteggio dei ricoveri tanto da aver iniziato a fare dei bollettini 'separati': ma per il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti la modifica deve partire dal ministero della salute. "Sono molto d'accordo sul fatto che all'interno del nostro ospedale vi sia una percentuale significativa dei pazienti che sono catalogati Covid non essendo pazienti per la malattia covid ma per altre patologie e incidentalmente positivi come molti cittadini italiani. Dopodiché i dati sono dati ministeriali e la zonizzazione delle regioni è stabilita da un ordinanza del ministro della salute e quindi farlo in proprio può essere un esercizio di stile e può essere utile a fini statistici, ma non ha nessuna utilità dal punto di vista normativo". Da tempo il governatore assieme a Matteo Bassetti chiede che vengano modificati i parametri a livello nazionale, anche per il passaggio di colore. 

Terza dose, boom di prenotati 12-15 anni e tamponi gratis con prescrizione Asl - COSA CAMBIA

Intano via ai tamponi gratis in farmacia per gli studenti, anche se ci sono state alcune lamentele in questi giorni per la difficoltà ad ottenerli. Ora la procedura, però, è più snella, a seguito delle precisazioni arrivate nella giornata di ieri.

"C'è stato qualche problema perché è un casino di normativa"

"Stiamo cercando di fare in modo che tutti gli studenti abbiano i tamponi gratuiti non solo in Asl ma anche con le farmacie e laboratori privati convenzionati, allargando quindi quello che prevede la norma a livello nazionale. Se a farli fossero state solo le Asl sarebbe stato di nuovo un problema e avrebbe portato le nostre aziende sanitarie ha uno sforzo gigantesco, quindi stiamo cercando di lavorare per costruire artigianalmente un sistema che a livello nazionale non era stato pensato e ci riusciremo", commenta così Toti quanto accaduto nelle ultime ore di quella che secondo lui sta diventando sempre più una 'pandemia burocratica'. "Mi dispiace per i ritardi che possano esserci stati, ma siamo fiduciosi che adesso non ci saranno altre problematiche". 

Dosi booster, 4 serate con prenotazione e nuovi poli - LE NOVITA'

Intanto prosegue la campagna vaccinale senza sosta e per accelerare sono diverse le novità messe in campo da Asl 3: quattro aperture straordinarie serali con prenotazione obbligatoria, due nuovi poli vaccinali a Busalla e in Valbisagno e un potenziamento giornaliero di 500 vaccini nell'hub del Teatro della Gioventù di Genova. 

ARTICOLI CORRELATI

Giovedì 13 Gennaio 2022

Dosi booster, 4 serate con prenotazione e nuovi poli

Il 18, 20, 25 e 27 nell'hub della sala Chiamata e della Torre MSC
Giovedì 13 Gennaio 2022

Genova, l'audio su ospedalizzati vaccinati è fake: presto esposto contro ignoti

Ennesima bufala in circolazione, questa volta si tratta di un messaggio Whatsapp inoltrato più volte
Mercoledì 12 Gennaio 2022

Terza dose, boom di prenotati 12-15 anni e tamponi gratis con prescrizione Asl

GENOVA - Oltre 4000 prenotati nei primi quaranta minuti dall'apertura del portale prenotovaccino di Regione Liguria anche alla fascia 12-15 anni per la terza dose. Un vero e proprio boom segno di quanto fosse atteso dalle famiglie il via alle somministrazioni, che già da domani inizieranno negli hub
Martedì 11 Gennaio 2022

Vaccini in Liguria, boom di prenotazioni per fascia 5-11 anni

Il presidente Toti: "Le famiglie hanno capito l'importanza del vaccino"