Porto e trasporti

Il traffico passeggeri prosegue la ripresa: 1.053.658 unità, +146% rispetto al 2021. I passeggeri dei traghetti sono cresciuti dell'85% a 653.001, quelli delle crociere del 434% a 400.657
1 minuto e 50 secondi di lettura

GENOVA - Nei primi sei mesi del 2022 i porti di Genova, Savona e Vado ligure hanno movimentato 34.227.351 tonnellate di merce, pari al 9,1% in più rispetto al primo semestre 2021, tornando ai livelli pre-pandemia. Tutte le modalità di traffico merci hanno sostanzialmente recuperato i livelli pre Covid. Rispetto al 2019, la merce containerizzata è aumentata del 5,4% (+2,9% rispetto al secondo trimestre del 2021), le rinfuse solide segnano +14% rispetto al 2021 e +3,5% rispetto al 2019 e le rinfuse liquide tornano ai livelli di tre anni fa. Nel primo semestre dell'anno è invece calato (-0,7% rispetto al 2021) il traffico container, che si è attestato a 1.423.951 teu. Il traffico passeggeri prosegue la ripresa: 1.053.658 unità, +146% rispetto al 2021. I passeggeri dei traghetti sono cresciuti dell'85% a 653.001, quelli delle crociere del 434% a 400.657.

E la ripresa più consistente si è registrata nell'ultimo trimestre, che da solo, con 877.709 unità, rappresenta oltre l'83% del totale dei passeggeri dei sei mesi. Da aprile a giugno i traghetti hanno traguardato un sostanziale ritorno alla normalità, superando il numero di quelli trasportati nello stesso periodo anche negli anni precedenti allo scoppio della pandemia (542.242 unità, +0,8% rispetto al 2019). Tornando ai container, l'Autorità di sistema portuale del Mar Ligure Occidentale spiega che il calo, mentre le merci salgono, è da attribuire alla "battuta d'arresto registrata nelle attività di trasbordo" e al "ridotto ricorso all'approvvigionamento di container vuoti". Mentre sono invece cresciuti i container pieni gateway (quelli che cioè vengono caricati/scaricati nello scalo per le destinazioni finali, non destinati al trasbordo).

Nei primi sei mesi dell'anno sono stati movimentati 215.650 teu, il 10,3% in più rispetto al primo semestre 2021, consolidando la tendenza degli ultimi due anni. Nel secondo trimestre 2022 il numero di container trasportati via ferrovia è salito a 115.208 teu, in crescita del 9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno che aveva già registrato il record dell'ultimo decennio a 105.702 teu. Alla crescita dei traffici ferroviari nel trimestre ha contribuito in gran parte il bacino di Genova Sampierdarena che ha visto il numero di treni crescere del 34,8% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, nonostante la parziale inattività del parco ferroviario a servizio dei terminal di Calata Sanità e Calata Bettolo. Il terminal di Vado Gateway ha movimentato su ferrovia oltre 14.000 teu nel secondo trimestre, pari al 22.2% del totale dei volumi gateway dell'infrastruttura, per un totale di 327 treni (+81 rispetto al 2021).

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 03 Agosto 2022

Boom prima di ferragosto, oltre 40 mila passeggeri nel porto di Genova per Msc

A fare tappa in città, come durante tutto il periodo estivo, saranno ben 7 navi, con importanti benefici non solo per le realtà attive nel settore turistico, ma anche per le numerose altre attività operative in questo periodo
Mercoledì 10 Agosto 2022

Infortuni sul lavoro, al porto di Genova in sciopero i lavoratori dei traghetti merci

L'obiettivo è proprio evitare rischi per la sicurezza dei lavoratori in un settore in cui interferenze uomo-macchina e la compresenza di lavoratori portuali
Domenica 07 Agosto 2022

Albenga, ripreso l'incendio di Arnasco: chiuso aeroporto e 4 famiglie evacuate

Le fiamme hanno interessato anche una casa, fortunatamente vuota in quanto casa vacanza
Sabato 06 Agosto 2022

Dall'archivio storico di Primocanale, 1986: nasce l'aeroporto di Genova

Nell'incidente avvenuto alle sei fra Genova Est e Genova Ovest coinvolte sei vetture