CRONACA

Tutti gli aggiornamenti in tempo reale

Scatta l'allerta rossa sul centro della Liguria, arancione su Levante e Ponente. Primocanale in diretta no stop

domenica 20 ottobre 2019
Scatta l'allerta rossa sul centro della Liguria, arancione su Levante e Ponente. Primocanale in diretta no stop

GENOVA - E' scattata alle 20 l'allerta rossa sul centro della regione, mentre resta arancione nel levante e nel ponente ligure. 

Primocanale è in diretta dalle 17 e lo sarà tutta la notte per dare aggiornamenti in tempo reale fino alle 15, ora in cui dovrebbe cessare l'allerta. 

LE SCUOLE - Con l'allerta rossa scatta in automatico la chiusura delle scuole per la giornata di lunedì di tutti gli istituti che si trovano nella zona B e D, ma anche alcuni comuni hanno deciso di chiudere gli istituti anche se con l'allerta arancione (GUARDA QUI L'ELENCO DEI COMUNI). Per quanto riguarda il personale docente e  dipende dalla comunicazione dei singoli dirigenti. 

UNIVERSITA' - Sono sospese tutte le attività didattiche previste durante tutta la durata dell'allerta rossa nelle sedi dell’Ateneo di Genova e Savona (TUTTE LE DISPOSIZIONI).

I TRASPORTI - Resta aperto l'aeroporto di Genova, anche se verranno valutate le condizioni meteo ora per ora: due voli in tarda serata sono stati dirottati per il vento. Per coloro che si devono mettere in viaggio in treno, Trenitalia invita a consultare prima il sito web o chiamare il call center 800.892021 che dalle ore 20 alla cessata allerta sarà gratuito. Pronti 20 bus sostitutivi in caso di necessità. Per gli autobus a Genova, Amt ha comunicato le principali disposizioni che scattano con l'allerta rossa (QUI NEL DETTAGLIO). 

AMBULATORI - A Genova resteranno chiusi al pubblico nella giornata di lunedì tutti gli ambulatori che si trovano in zone esondabili (L'ELENCO COMPLETO). Anche a Savona alcune strutture hanno deciso di non aprire nella giornata di lunedì (ECCO LE STRUTTURE).

SCIOPERO IN PORTO - A Genova è stato confermato lo sciopero in porto per l'allerta rossa. I sindacati hanno espresso le loro motivazioni in una nota congiunta (LEGGI DI PIU').

PARCHI E CIMITERI - In ogni comune la decisione cambia a seconda delle ordinanze dei singoli sindaci. Nei comuni interessati da allerta rossa, parchi e cimiteri resteranno chiusi in automatico.

IL DETTAGLIO DELL'ALLERTA:

- Sul Centro della Liguria compreso valle Bormida e valle Stura allerta ROSSA fino alle 15 di lunedì 21 ottobre, poi arancione fino alle 23.59.

- Sul Ponente allerta ARANCIONE fino alle ore 15 di lunedì 21 ottobre, poi gialla fino alle 23.59.

- Sul Levante della Liguria, allerta ARANCIONE fino alle ore 18 di lunedì 21 ottobre poi gialla fino alle 23.59.

- Nelle valli Scrivia, d'Aveto e Trebbia allerta ARANCIONE fino alle ore 23.59 di lunedì 21 ottobre poi gialla fino alle 23.59.

GLI AGGIORNAMENTI:

ORE 5.10 - Forte temporale sul Ponente di Genova, black out nella zona. Luci spente in città.

ORE 4.15 - Un temporale molto forte sta interessando il ponente regionale: sui 5 minuti sono caduti 12.8 mm a Diano Castello e 10.4 mm a Bestagno, nell'imperiese; ma è tutta la zona della fascia costiera che potrà a breve essere interessata da precipitazioni molto intense. Allo stesso modo, precipitazioni intense stanno tornando in Val Bormida. Segnalata raffica di vento a 118 km/h a Fontana Fresca sopra Sori.

ORE 3:30 - In Val Bormida tra le 6:00 e le 8:00 dovrebbe arrivare una nuova perturbazione, sotto controllo il livello del Bormida.

ORE 2:30 -  Il vasto sistema frontale che staziona a ridosso dell'arco alpino mantiene sulla Liguria condizioni di marcata instabilità con piogge anche a carattere di rovescio di intensità al più moderata. Nell'ultima ora i fenomeni più consistenti si sono registrati in Valle Stura (Campo Ligure 15.2mm/h, in allegato l'immagine radar delle 2.20) mentre nel resto dell'entroterra le precipitazioni sono deboli. I venti continuano a soffiare da Scirocco sul centro-Levante con valori medi fino a 70km/h (Fontanafresca, Monte Pennello) e raffiche prossime ai 100km/h.

ORE 00:00 - "Bisogna fare attenzione nella notte, stiamo monitorando la perturbazione al momento ferma nel sud est della Francia - ha dichiarato a Primocanale Sergio Gambino, consigliere delegato alla protezione civile del Comune di Genova - I modelli ci dicono che dovrebbe arrivare nella notte".

ORE 23:30 - Attenzione alle piogge anche non abbondanti tra Savona e Genova che possono creare comunque delle criticità poiché si tratta di zone già colpite da fenomeni di pioggia negli ultimi giorni.

ORE 22.30 - Sono stati dirottati due voli che sarebbero dovuti atterrare a Genova in serata. Dopo un pomeriggio in cui l'attività all'aeroporto Cristoforo Colombo era proseguita normalmente, fatta eccezione per alcuni ritardi sulla pista. In particolare sono stati dirottati, rispettivamente a Torino e a Pisa, quello proveniente da Roma Fiumicino delle 21:50 AZ 1385 e quello da Catania delle 22:20 V7 1726 (ULTERIORI INFORMAZIONI)

ORE 22 -  "Si è aggiunto lo smottamento per la strada verso San Carlo di Cese ai danni dei giorni scorsi già subiti nel ponente genovese", racconta il presidente del municipio Ponente Claudio Chiarotti. "Per cui i vigili del fuoco hanno deciso di chiudere la strada, via Carpenara, a 300 metri da via San Carlo di Cese" (APPROFONDIMENTO)

ORE 21.30 - "Il Letimbro si trova ancora sotto il livello di guardia ma il fiume si è parecchio ingrossato anche se a Savona ha ancora piovuto poco", spiega l'assessore alla protezione civile Scaramuzza in diretta su Primocanale. 

ORE 21 - A San Quirico in Via Budulli il voltino ferroviario è attualmente inagibile per smottamenti, l'unica via è Ponte Barbieri.

ORE 20 -  Ad Altare sono esondati due rii, in alcuni punti della zona industriale, mentre preoccupa il fiume Bormida per la quantità di piogge cadute nelle ultime ore. Ad aggravare la situazione il fatto che Altare si trovi al buio da qualche ora a causa dei forti temporali.

ORE 19 - "Stiamo scrivendo le procedure di allarme, abbiamo pensato che in caso di emergenza potremmo chiudere una zona della città, se ad esempio un torrente superasse il livello di allarme, alla circolazione di cittadini e auto", ha detto il sindaco di Genova Marco Bucci nella conferenza stampa per fare il punto con la protezione civile. "Abbiamo aumentato le macchine dei vigili, da 4 previste saranno 11. Ovviamente non vogliamo creare il panico, ma dobbiamo essere pronti ad ogni evenienza. Ci auguriamo, però, che non ce ne sia bisogno"."

ORE 18 - Poco dopo le 18 è iniziato il punto stampa per gli aggiornamenti della Protezione Civile. "Abbiamo appena finito il secondo quadro previsionale che conferma le previsioni già fatte oggi, siamo l'unica regione a farlo proprio per gestire l'allerta nel migliore dei modi", ha detto l'assessore Giacomo Giampedrone ai microfoni di Primocanale. "L'attenzione è massima anche perché il colore rosso può significare gravi danni per la Liguria, ricordiamo che l'ultima volta è stata quella di ottobre 2018".

ORE 17 - A Ponente sono state evacuate alcune persone a Fabbriche, una persona in via Costa Derca, in località Molino di Crevari da via Rubens sono 10 i nuclei familiari allontanati dalle loro abitazioni per precauzione.

ORE 14 - Situazione ritornata normale a Varigotti dopo la tromba d'aria marina che c'è stata questa mattina e che ha interessato il largo della costa.

ORE 13 - Nelle ultime ore si sono registrate precipitazioni di intensità fino a molto forte localmente nel Ponente della regione e relativo entroterra. Attualmente le precipitazioni continuano a interessare il Ponente savonese e relativo entroterra con intensità al più moderate. Si osservano innalzamenti dei livelli idrometrici delle Bormide, associati a queste precipitazioni, ma ampiamente al di sotto delle soglie di guardia.

ORE 12.50 - A Osiglia una frana è crollata lungo la strada provinciale. Isolate alcuni abitazioni. La protezione civile sta predisponendo un piano di intervento con mezzi necessari in maniera tale che la strada venga liberata il prima possibile.

LE PREVISIONI METEO ARPAL:

LUNEDI’ 21 OTTOBRE: continua la fase instabile e perturbata con piogge diffuse di intensità forte e cumulate tra significative ed elevate su tutte le zone. I fenomeni potranno assumere carattere temporalesco con alta probabilità di temporali forti, organizzati e persistenti su tutte le zone. Venti forti da sud/sud-est con raffiche fino a 60-70 km/h su tutta la Liguria escluso il Ponente.

MARTEDI’ 22 OTTOBRE: residue precipitazioni nelle prime ore del mattino, più probabili sul Centro e nell'entroterra e in attenuazione durante la mattinata. Venti forti dai quadranti settentrionali con raffiche fino a 70 km/h sul Ponente e parti occidentali del Centro e valli a cavallo tra le province di Savona e Genova.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place