PORTI E LOGISTICA

Ieri il blocco dei varchi Psa e l'agitazione dei camionisti con il traffico del ponente in tilt

Genova Pra', un nuovo incontro per scongiurare lo sciopero ai varchi portuali

di E.P.

mercoledý 13 ottobre 2021
Genova Pra', un nuovo incontro per scongiurare lo sciopero ai varchi portuali

GENOVA -  Continua anche questa mattina dalle ore 7 lo sciopero degli operatori portuali e la paralisi del terminal di Psa a Genova Pra' dopo un martedì di grandi disagi per il blocco del traffico a ponente e le tensioni ai varchi.

Lo sciopero proclamato dalla Rsu è iniziato lunedì 11 e se non si troverà un accordo proseguirà tutta la settimana (LEGGI QUI), in modalità "a singhiozzo", due ore al giorno per turno, la prima e l'ultima ora. Ieri l'incontro atteso a Palazzo San Giorgio con i sindacati per discutere del contratto integrativo scaduto ormai da 5 anni: l'azienda ha fatto ai sindacati la sua proposta che al momento non è stata accettata. Sul piatto ci sono un aumento nei compensi fino a 1500 euro nel triennio ma anche un aumento dell'orario di lavoro e i dettagli sui tempi di guida. Questa mattina un nuovo incontro - è infatti prevista l'assemblea dei lavoratori - per provare a trovare l'accordo tra le parti e scongiurare altre giornate di sciopero.

A complicare le tensioni oltre allo sciopero c'è la questione del green pass che da venerdì sarà obbligatorio. Sono molti per esempio gli autisti stranieri che non hanno il certificato verde, o perché non sono vaccinati oppure ancora perché hanno ricevuto il vaccino Sputnik per il quale al momento non è prevista emissione del pass. Proprio su questo fronte, tutta la filiera portuale è stata convocata sempre questa mattina alle 9 in Prefettura per studiare insieme un piano di azione. A fine riunione la decisione: verranno aperti tre punti tampone a disposizione del mondo portuale a San Benigno, Cornigliano, Pra' (LEGGI QUI).

Ieri la giornata di tensioni è iniziata alle sette di mattina quando, all'apertura dei varchi, solo poche decine di Tir sono entrate per scaricare. Lo sciopero e il tilt del sistema telematico E-Port per prenotare l'accesso hanno causato la reazione degli autotrasportatori dai quali è partita una agitazione spontanea. Molti tra loro attendevano da due giorni l'ingresso e avevano passato la notte sui piazzali, pronti a entrare all'alba. I camionisti hanno sistemato i mezzi di traverso, la tensione è salita tanto da far arrivare carabinieri e polizia.

A questo si è aggiunta la situazione del traffico: ponente bloccato, autostrada in tilt, impossibile per ore uscire a Genova Pra', sulla A10 coda verso levante già a partire da Arenzano e verso ponente da Aeroporto a Pra' e ancora la viabilità ordinaria del ponente completamente in ginocchio per via dei tir incolonnati che non trovavano sbocco nell'ingresso dei 4 varchi del terminal di Pra'. (LEGGI QUI)



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place