Cultura e spettacolo

GENOVA - Ancora un weekend per poter vedere al teatro Carlo Felice di Genova il dittico "Serva Padrona" e "Trouble in Tahiti" che tanto è piaciuto al pubblico, specialmente ai numerosi studenti universitari che hanno aderito all'abbonamento gratuito, iniziativa che coinvolge già oltre 1500 studenti, tra scuole dell'obbligo, Università di Genova e Conservatorio. L'anno scorso in pieno lockdown aveva avuto la sua 'prima' in tv, grazie alla produzione di Primocanale Production, ma dal vivo scene e musica fanno tutto un altro effetto. Appuntamento venerdì e sabato alle 20, domenica alle 15. 

Teatro Carlo Felice, successo per la prima. Oltre 850 universitari aderiscono all'abbonamento gratuito - LE INTERVISTE

Una accoppiata buffa e singolare quella tra Serpina e Uberto, dove la serva riesce a ingannare e a sposare l'avaro padrone, che ha qualche analogia con le schermaglie amorose a due secoli di distanza. In un salto temporale, col secondo atto troviamo invece Dinah e Sam, coppia in crisi nel pieno boom economico americano. Ma è un viaggio musicale, oltre che temporale, tra Pergolesi e Bernstein, con due orchestre diverse e sonorità particolari. Sul palco il soprano Elisa Balbo e il baritono Luca Micheletti, che firma la regia dell'allestimento. "Una bella scommessa quella che abbiamo fatto con i professori dell'orchestra del teatro: "Serva Padrona" ha un organico orchestrale particolarmente ridotto principalmente fatto di strumenti ad arco", spiega il direttore d'orchestra Alessandro Cadario

"Un'altra particolarità è la presenza di una chitarra barocca e di una tiorba in buca, che danno un grande ritmo e varietà mentre invece a fianco della scena abbiamo un clavicembalo che accompagna i recitativi"

"L'altra opera è "Trouble in Tahiti" che invece ha un organico più ampio che prevede la batteria, la sezione di fiati trattata come fosse una big band, con una scrittura molto particolare e prevede anche l'utilizzo di un trio jazz, sono tre cantanti che anche lì hanno una tecnica di canto che non è proprio quella che a cui siamo abituati a teatro, quindi con la voce impostata in un certo modo e fa da commento a cosa accade, molto fine e per niente superficiale". 

Intanto a teatro proseguono le prove per l'allestimento di "Anna Bolena" una delle tre regine di Donizetti, per cui c'è tanta attesa dato che è un titolo poco rappresentato. La prima è fissata per venerdì 18 febbraio.

ARTICOLI CORRELATI

Sabato 29 Gennaio 2022

Teatro Carlo Felice, successo per la prima. Oltre 850 universitari aderiscono all'abbonamento gratuito

GENOVA - Una vera e propria atmosfera di festa quella che si è percepita alla prima del Teatro Carlo Felice per questo 2022. Tra i presenti in sala, sono balzati subito all'occhio le file con centinaia di giovani studenti universitari e del Conservatorio che a partire dal dittico "La Serva Padrona"
Venerdì 28 Gennaio 2022

Teatro Carlo Felice, tutto pronto per la prima di "Serva Padrona" e "Trouble in Tahiti"

GENOVA - Dalle atmosfere della Commedia dell'Arte del 1730 all'America del dopoguerra in pieno boom economico, dalla musica fresca e dai motivi popolareschi di Giovan Battista Pergolesi alle sonorità jazz e quasi musical di Leonard Bernstein, il tutto in un'unica sera sul palcoscenico del Teatro Car
Mercoledì 26 Gennaio 2022

"Serva padrona" e "Trouble in Tahiti", amore e musica al Teatro Carlo Felice

Appuntamento venerdì 28 gennaio in platea
Mercoledì 15 Dicembre 2021

Teatro Carlo Felice, ecco il cartellone per il 2022: cinque opere, concerti e una commedia musicale dedicata a "Zena"

Da gennaio a giugno 2022 un programma ricco di appuntamenti e pensato per tutti i tipi di pubblico
Lunedì 17 Gennaio 2022

Dall'archivio storico di Primocanale, 1991: riapre il Carlo Felice

enne inaugurato il 7 aprile 1828 con la rappresentazione di ‘Bianca e Fernando’ di Bellini, riproposta proprio un mese e mezzo fa. Il ‘Carlo Felice’ fu costruito per dotare Genova di un teatro dell’opera che potesse competere, sul piano dell'eleganza e della bellezza, con quelli allora presenti nell