Attualità

Attualmente l'animale, cui è stato dato il nome "Pangea", si trova in una delle vasche curatoriali non visibili al pubblico dedicate all’attività di soccorso tartarughe
39 secondi di lettura

GENOVA - E' stata un'imbarcazione di Drafinsub, venerdì 5 luglio, ad avvistare una tartaruga in difficoltà a immergersi e a rischio collisione con le imbarcazioni da diporto che transitavano nei pressi di punta Vagno. In accordo con la Capitaneria di Porto la tartaruga è stata trasferita presso il centro di recupero per tartarughe all'Acquario di Genova.
L'esemplare si presume sia una femmina di 33kg, lunga 65cm e larga 62cm. E' stata sottoposta a tutti i controlli ed esami necessari grazie alla presa in carico dallo staff medico veterinario della struttura.


Attualmente l'animale,  cui è stato dato il nome "Pangea", si trova in una delle vasche curatoriali non visibili al pubblico dedicate all’attività di soccorso tartarughe. Lo staff dell'Acquario e il medico veterinario nei prossimi giorni si occuperanno di monitorare il suo stato di salute.

ARTICOLI CORRELATI

Lunedì 01 Luglio 2024

Tartaruga carretta depone le uova in una spiaggia di Arma di Taggia

Federica Turco: "Ho capito subito che si trattava di nido di tartaruga"
Venerdì 28 Giugno 2024

Nuovo nido di tartaruga caretta caretta in Liguria ad Arma di Taggia

https://www.youtube.com/embed/6xIjOBZm3I0?si=4IErFoF62VnLApo1 
Martedì 17 Maggio 2022

Salvata da bagnino, tartaruga caretta caretta in cura all'Acquario di Genova

GENOVA - Venerdì 13 maggio è stata soccorsa a Diano Marina e ricoverata all’Acquario di Genova una tartaruga Caretta caretta di 45 kg di peso. Individuata in difficoltà, in balia delle onde, nei pressi di Molo Landini, è stata soccorsa dal bagnino e sono state contattate le autorità competenti e i