Sport

Troppo forte questa Inter. Lo Spezia di Thiago Motta cade a San Siro per 2 a 0 sotto i colpi dei nerazzurri di Inzaghi, che dopo aver attaccato con insistenza fin dall'inizio sbloccano la gara con Gagliardini nel primo tempo, poi il rigore realizzato da Lautaro chiude i giochi già intorno all'ora di gioco. L'episodio che poteva cambiare la gara è la grande occasione per Amian nel recupero di primo tempo, quando Handanovic compie un miracolo su Amian che stacca più alto di tutti su corner. Assolutamente non in discussione l'impegno messo dagli Aquilotti, ma oggi non è bastato.

All'8' primo brivido per lo Spezia, Correa trovato tra le linee prova il destro a giro che finisce largo. Tentativo di Sala al 20' da lontanissimo, Handanovic tiene facilmente il pallone ma lo Spezia regge il muro. Al 26' prova dal limite Lautaro Martinez, destro che fa il solletico al palo di Provedel. Al 28' altro tiro da fuori, Dumfries inquadra la porta col mancino ma Provedel è pronto a respingere.

Il muro dello Spezia dura fino al 36', quando i nerazzurri sbloccano il discorso con Gagliardini: D'Ambrosio trova dentro Lautaro che tocca col tacco per il centrocampista, che va di prima col destro e buca Provedel.

Non si ferma l'Inter: al 40' occasione per Correa che si crea lo spazio per calciare dal limite, una deviazione di Kiwior salva le Aquile. In pieno recupero corner per lo Spezia su cui svetta Amian, il francese va più alto di tutti ma Handanovic compie un miracolo.

Nella ripresa primo cambio per Motta che inserisce Salva Ferrer e Bastoni per Reca ed Amian. Al 52' vicina al raddoppio l'Inter, con Correa che calcia forte dal limite centrando in pieno la traversa: nell'azione successiva Brozovic prova il destro ma trova le mani di Provedel.

Calcio di rigore per l'Inter al 57' per fallo di mano di Kiwior: dal dischetto va Lautaro Martinez che col destro spiazza Provedel. Il portiere spezzino poi compie un miracolo su Calhanoglu, che penetra in area e va forte col destro, Provedel respinge con la mano sinistra.

Prova a mescolare ancora le carte Motta con un secondo doppio cambio: Bourabia e Maggiore prendono il posto di Kovalenko e Sala. Corner al 70' per i nerazzurri, stacca Perisic e per poco non fa 3 a 0.

Nel finale lo Spezia arriva con più facilità nell'area nerazzurra ma solo perché l'Inter rifiata. A San Siro finisce 2 a 0, terza sconfitta consecutiva per gli uomini di Thiago Motta che ora spera di tornare a fare punti domenica contro il Sassuolo.