Sport

Una gara di enduro estremo interamente all’interno di un impianto permanente, questa è la Wild Woods Extreme, gara il cui nome parla già molto chiaro. L’edizione 2022 andata in scena lo scorso weekend ha lanciato la stagione del Pro Park di Ceranesi, creato ed ideato da Sergio Parodi, che ne cura ogni giorno ogni aspetto insieme ai suoi collaboratori ed al Moto Club La Guardia.

Due giornate di  gara massacranti, sotto una pioggia che ha reso ancora più estreme le difficoltà per gli oltre 150 specialisti arrivati da tutta Europa, seguiti, nonostante il meteo avverso, da un pubblico numeroso ed impaziente di assistere nuovamente dal vivo alle competizioni dopo due lunghi anni di porte chiuse.

La vittoria è andata all’austriaco Michael Walkner, pilota ufficiale Gas Gas e superstar internazionale della disciplina, davanti all’italiano Sonny Goggia (vincitore del main event) su KTM ed al polacco Dominik Olszowy (Campione mondiale Junior) su un’altra Gas Gas. Nelle altre categorie vittoria per Davide Soravia (Bronze), Davide Dall’Ava (Silver), Niccolò Camponovo (Junior) e della genovese Martina Balducchi nella categoria femminile. Grande soddisfazione da parte degli organizzatori, che hanno nuovamente portato i riflettori dell’enduro mondiale a puntare su un angolo di entroterra genovese ormai celebre in tutto il mondo per essere un punto di riferimento delle discipline offroad a due ruote.

L’attività del Pro Park, impianto polivalente aperto tutto l’anno per gare ed allenamenti, non si ferma; il Moto Club la Guardia ed il team di Sergio Parodi sono pronti ad ospitare il 30 aprile e 1 maggio una tappa del Campionato Italiano Enduro E-bike promosso dalla FMI, in cui si sfideranno molti specialisti della categoria. Confermata la presenza dell’ex pilota di MotoGp e Superbike Marco Melandri, oltre che quella dei velocissimi biker Francesco Petrucci (fratello di Danilo) ed Andrea Garibbo, i principali contendenti al titolo.