Sport

Se l'attacco della Sampdoria non brilla per prolificità, appena 17 i gol segnati, quello del Verona, prossimo avversario dei blucerchiati sabato alle 15 al “Ferraris”, risulta tra i più temibili del campionato, con ben 27 reti realizzate, cifra che lo colloca al terzo posto assoluto della graduatoria in serie A. Se ad ispirare il reparto offensivo della squadra di Tudor, subentrato al malcapitato Di Francesco, c'è sicuramente il centrocampista offensivo Barak, a finalizzare il lavoro è la coppia Simeone-Caprari. Il primo rappresenta da almeno due stagioni il sogno proibito di mercato della Sampdoria, che ha provato a prenderlo in due o tre circostanze senza riuscirci. Il secondo è tuttora di proprietà della Samp, dove però non è mai esploso pienamente. La coppia funziona molto bene a Verona e per la difesa di D'Aversa, che recupererà Yoshida, si preannuncia quindi una giornata assai impegnativa.

Nella Sampdoria la buona notizia è rappresentata dal rientro in gruppo di Gabbiadini, anche se il tecnico appare orientato a riconfermare Caputo e Quagliarella. Sampdoria-Verona sarà diretta dall'arbitro Maggioni con Banti e Baccini al Var, Intanto, per quanto riguarda la Coppa Italia, la Lega calcio ha stabilito che Sampdoria-Torino si disputerà giovedì 16 dicembre allo stadio “Ferraris” alle ore 21.