Sport

La grande atletica internazionale ritorna a Savona il 18 maggio 2022 con il Meeting internazionale Città di Savona. Si tratta dell'11° appuntamento sotto la Torretta, ormai diventato un must nell’apertura della stagione outdoor dei campioni dell'atletica. Come spiegano dall'organizzazione, la data è stata ratificata nei giorni scorsi all’interno della convention di European Athletics svoltasi a Losanna (Svizzera).

"Da molti anni il Meeting internazionale Città di Savona è la più importante manifestazione di atletica della Liguria, ma non solo: sulla base dei risultati 2021 è anche nella top five italiana (4ª), nella top 50 europea (42ª) e nella top 100 mondiale (65ª)" spiegano.

La passata edizione è ancora negli occhi di tutti gli appassionati di atletica: a Savona Marcell Jacobs migliorò per la prima volta il record italiano dei 100 metri (9”95) e dalla Fontanassa iniziò idealmente il percorso d’oro che l’avrebbe portato al doppio titolo di Campione Olimpico a Tokyo, sui 100 metri e in una staffetta 4x100 “aperta” in prima frazione da Lorenzo Patta, rivelatosi al mondo proprio con il 10”13 corso a Savona. In quell’occasione arrivarono anche il 10”15 del primato nazionale dello Sri Lanka di Yupun Abeykoon e il 10”25 della miglior prestazione europea Junior 2021 di Matteo Melluzzo, poi bronzo Europeo U20.

Per 30 atleti l’edizione 2021 del Meeting Internazionale Città di Savona è stata il trampolino verso Tokyo. Lo è stato per la dominicana Marileidy Paulino verso un’Olimpiade doppiamente d’argento (400m e 4x400 mista). La stella straniera dell’ultimo happening atletico della Fontanassa è stata la britannica Dina Asher Smith, iridata 2019 dei 200 metri e fiancheggiata da Ricky Simms, storico manager di Usain Bolt.

L'evento è organizzato dal CUS Savona con la collaborazione del CUS Genova ed è allestito dal direttore del meeting Marco Mura.