Sport

GENOVA - Lo aveva detto chiaro qualche settimana fa il presidente Alberto Zangrillo ai tifosi dell’Acg: “Teniamo molto ad un nuovo centro sportivo, vogliamo costruire qualcosa d’importante per il futuro della società”. Così era spuntata l’idea di un’area a Multedo, ma la collina degli Erzelli malgrado la questione vento, pare più probabile come metà visto che la Holding “777 Partners” che detiene il Genoa avrebbe acquistato quella che un tempo era la badia di Sant’Andrea situata ai piedi della collina degli Erzelli.

Ex complesso monastico ora sconsacrato facente pare del complesso della Colombara, la badia venne costruita nel XII secolo dai monaci cistercensi: la struttura era di proprietà privata – nell’Ottocento apparteneva all’armatore Edilio Raggio che costruì l’omonimo castello e fondò l’acciaieria Raggio & Ratto – e fino agli Anni ’90 sede di alcune aziende.  I tifosi ovviamente seguono questi progetti come quello per la gestione dello stadio Ferraris.