Sport

PISA - Il galeone bianco di Genova è pronto alla sfida di domenica a Pisa dove è in programma la 67ª regata delle antiche repubbliche marinare, trasmessa in diretta su Rai2. L'equipaggio della croce di San Giorgio non potrà contare sulla presenza degli atleti olimpici, a fine settembre impegnati nel mondiale assoluto di canottaggio, ma schiererà tanti giovani di talento appartenenti alle società di canottaggio genovesi.

Sabato, sempre a Pisa, nella regata dimostrativa per la prima volta a difendere i colori di Genova ci sarà un equipaggio interamente femminile. «La regata delle Antiche Repubbliche Marinare è un evento molto atteso dalla città - spiega il sindaco di Genova Marco Bucci - Sono certo che i ragazzi che saliranno in barca sapranno onorare al meglio i colori che indossano. Buon vento ai nostri atleti, tutta la città fa il tifo per loro».

Gran parte dell'equipaggio genovese proviene dal college remiero di Pra', primo college federale italiano. Il capovoga Lorenzo Gaione è un veterano, il prodiere Giacomo Costa e il numero 5 Edoardo Marchetti sono alla quarta edizione consecutiva e vantano due titoli di campioni del mondo di costal rowing. Gli altri vogatori sono tutti alla prima esperienza al Palio. Al numero 2 Guglielmo Melegari, il più giovane del gruppo, quarto al mondiale juniores insieme a Martino Cappagli (numero 7). Nella parte centrale della barca, Edoardo Rocchi, vice campione del mondo junior a Tokyo nel 2019. Al numero 4 Nicolò Pucci, genovese che vive alla Spezia, promessa del canottaggio tricolore. Al numero 6 un nazionale under 23, Andrea Licatalosi, vice campione del mondo juniores, mentre il timoniere sarà Alessandro Calder, due volte campione del mondo di costal rowing.

Sabato 10, nell'equipaggio interamente femminile di Genova regateranno ragazze di taratura internazionale come Ludovica Costa e Sofia Tanghetti, campionesse del mondo nel 2019, oltre a Ilaria Bavazzano, pluricampionessa italiana e campionessa europea nel canottaggio a sedile fisso. Nel nuovo staff tecnico, ad affiancare il veterano Enzo Mancuso ci sarà l'olimpionico Giovanni Calabrese, medaglia di bronzo a Sidney 2000 insieme a Giulio Basso, direttore tecnico del college remiero universitario federale di Pra'.