Porto e trasporti

GENOVA - Dal 1° ottobre Alberto Minoia è il nuovo amministratore delegato di Stazioni Marittime Spa designato dall'assemblea degli a. Minoia succede a Edoardo Monzani nominato presidente della Società a giugno scorso. "Lascio dopo 21 anni questo ruolo con serenità - ha detto Monzani - con serenità e continuerò a dare il mio contributo. La nomina di Minoia, professionista di valore ma estraneo a questo settore, sono sicuro che porterà linfa e idee rinnovate. Le prospettive per i prossimi anni sono positive, si prevede una crescita del settore crocieristico, complice anche un maggiore radicamento di Msc a Genova.

A questo si aggiungono i nuovi progetti che riguarderanno le infrastrutture del porto a cui l'ing. Minoia potrà dare un contributo. Sicuramente sarà un nuovo inizio oltre che una sfida stimolante per tutti". Alberto Minoia, classe 1972, dopo la laurea in Ingegneria entra nel mondo ferroviario: inizialmente nell'ambito dell'infrastruttura (Rfi), ricoprendo ruoli a responsabilità crescente sino a diventare responsabile di esercizio della Lombardia prima e poi del Triveneto.

Successivamente passa al mondo delle merci come ad di una società collegata al Gruppo FS che gestisce i terminal intermodali di Novara, poi è direttore operativo prima e poi direttore tecnico di Trenord che gestisce tutto il traffico regionale in Lombardia. "Affronterò questa nuova esperienza - ha detto Minoia - con entusiasmo e curiosità. Mi affaccio al mondo marittimo provenendo da quello ferroviario rispetto al quale ritengo ci siano significative affinità.

La vera sfida sarà quella di fare tesoro dell'esperienza di chi mi ha preceduto, arricchendola con le competenze che ho maturato in quasi venticinque anni di lavoro nel settore dei trasporti". La nomina di Minoia segue quella del nuovo cda della società: Edoardo Monzani (presidente); Matteo Catani, Giacomo Costa, Pietro Di Maio, Simone Gardella, Massimo Mura, Pietro Pellerano, Alberto Pozzo, Franco Ronzi, Lorenza Rosso e Lucia Tringali.