Politica

GENOVA - Dopo l'elezione dello scorso 6 novembre che ha rinnovato il consiglio della Città metropolitana di Genova (Leggi qui) sono state assegnate le deleghe. Otto ruoli per i consiglieri. Il sindaco di Genova Marco Bucci presiede il consiglio della Città Metropolitana di Genova

Il compito dei consiglieri delegati è quello di esercitare funzioni di indirizzo, impulso e controllo. Inoltre ognuno è relatore delle proposte di provvedimenti di competenza del sindaco e del consiglio. Oltre a questo partecipano anche alle commissioni consiliari e rappresenta la Città metropolitana nei rapporti istituzionali.

Ecco i ruoli assegnati: Antonio Segalerba (consigliere di Chiavari): vice sindaco metropolitano; Carlo Gandolfo (sindaco di Recco): Bilancio – Programmazione; Claudio Garbarino (consigliere di Torriglia): Trasporto pubblico locale e mobilità sostenibile (compresi i rapporti con AMT spa) - Piano strategico; Fabrizio Podestà (consigliere di Ne): Servizio idrico integrato (acquedotto, fognatura, depurazione) compresi i rapporti con Iren e Ireti;

Gabriele Reggiardo (sindaco di Casella): Rifiuti e transizione ecologica (compresi i rapporti con AMIU spa e gli altri gestori, riforestazione, zone di protezione speciale, difesa del suolo delegata dalla Regione); Laura Repetto (consigliere di Busalla): Scuole (edilizia scolastica e diritto allo studio, Piano di dimensionamento scolastico e dell’offerta formativa), Pari opportunità e Patrimonio; Franco Senarega (consigliere di Recco): Viabilità, Pianificazione territoriale e supporto ai Comuni (manutenzioni strade di competenza della Città metropolitana, rapporti con gli altri gestori delle infrastrutture stradali); Giorgio Tasso (consigliere di Rapallo): Organizzazione e transizione digitale.