Politica

LIGURIA - Non solo politici ma anche esponenti della società civile: è questa l'idea messa in campo dal MoVimento 5 Stelle nella delicatissima corsa ai sei collegi uninominali in Liguria. "In una partita così importante come quella del Pnrr, il MoVimento 5 Stelle ha scelto, per i collegi uninominali, anche persone della società civile: se eletti, potranno vigilare anche sui progetti per la nostra regione - ha dichiarato il portavoce e referente regionale del M5S Roberto Traversi, che sarà candidato anche nell’uninominale Liguria 2 per la Camera -. In questo momento servono competenze e professionalità e crediamo di aver scelto, nel mix tra tecnici e politici, le figure giuste per continuare a stare dalla parte giusta".

Per il MoVimento 5 Stelle, nei quattro uninominali della Camera, correranno: l’architetto Giovanni Spalla (Liguria 1, Ponente-Savona); il portavoce Roberto Traversi (Liguria 2, Genova-Ponente); l’ex portavoce in Consiglio comunale Maria Tini, medico specialista ginecologo impegnato in ambito consultoriale, da sempre al servizio della sanità pubblica e in un’associazione senza scopo di lucro (Liguria 3, Genova Centro Est-Levante); e la consigliera comunale di Sarzana Federica Giorgi (Liguria 4, La Spezia-Levante).

"Accolgo con grande propositività la scelta del mio nome da parte del Presidente Conte nel seggio della Camera uninominale del Ponente, la mia terra di origine ad Oneglia – ha dichiarato Giovanni Spalla -. Metterò a disposizione del Movimento 5 Stelle la mia esperienza di ricerca scientifica, progettuale, storica e urbanistica in attuazione dell'articolo 9 della Costituzione".

Nei due uninominali del Senato, nel collegio Liguria 1 (Genova-Ponente) correrà il commercialista Enrico Maria Nadasi, laureato in economia aziendale con master in contenzioso tributario alla Scuola superiore di economia e finanze del Ministero delle finanze; e nel collegio Liguria 2, l’ingegnere progettista Barbara Tronchi, esperta di temi ambientali, fonti rinnovabili ed energie alternative.