Politica

GENOVA - "Per un’Associazione culturale come ‘Liguria Futura’ - che si occupa dei problemi che riguardano il territorio ligure dal punto di vista del miglioramento della qualità della vita, dell’innovazione e della modernizzazione delle nostre industrie per produrre crescita e posti di lavoro - è fondamentale che questo passaggio di crisi di governo venga superato in favore della stabilità." Lo scrive in una nota il comitato promotore Associazione Liguria Futura.

"Siamo in una fase complicatissima della vita del Paese: sono rischio posti di lavoro e la nostra economia, c’è un’inflazione altissima, il costo delle bollette e quindi dell’energia e del gas sono elevatissimi. C’è il concreto rischio che siano proprio i cittadini e le persone più deboli a pagare una crisi in un momento così difficile."

"Il nostro auspicio e lavoro quotidiano è perché questo passaggio si rivolva con la possibilità che il Presidente Mario Draghi resti a Palazzo Chigi. Questo è importante per il Paese ma anche per la Liguria, che è il territorio di cui ci occupiamo, perché nella nostra regione ci sono tanti progetti, a partire dal PNRR, che devono essere portati avanti e che meritano una continuità nell’opera di governo. Tra questi ce ne sono di importantissimi nel campo dell’innovazione tecnologica, nel campo del digitale, delle infrastrutture, dei trasporti ma anche dell’ambiente con tutto il piano dei porti green, dell’elettrificazione della banchine."

"Quindi correremo davvero un rischio altissimo se la crisi provocasse anche in Liguria l’interruzione di progetti e di finanziamenti così importanti. Ne sono una prova le reazioni preoccupate del mondo produttivo, sociale e sanitario allarmate dall’ipotesi di un’arresto dell’azione del governo."

"Facciamo dunque un appello collettivo a tutti, a partire dal nostro progetto culturale, perché ci sia continuità" - conclude la nota