Politica

Era solo questione di tempo, una firma dal notaio e il consiglio comunale non ha più il numero legale.

I consiglieri della Lega Roberto Nazzari e Domenico Calimeri e quelli del centro sinistra hanno infatti ufficializzato le proprie dimissioni davanti al notaio Serraino. All'appello ne mancherebbero ancora due ma anche in questo caso l'attesa si traduce in una manciata di ore.

Raggiunto telefonicamente il sindaco Gaetano Scullino non nega il suo personale dispiacere "Per i ventimigliesi - dice - perchè  perderanno decine di milioni di finanziamenti e soprattutto la nuova passerella, la sua  costruzione sarà ritardata di almeno altri 2 anni. MI dispiace - conclude - perchè chi prenderà questa decisione non farà un danno a me ma alla città di Ventimiglia e credo che i ventimigliesi se lo ricorderanno".

Scullino, alla domanda "Tornerà in pista?" risponde "Certo".

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 21 Giugno 2022

Ventimiglia: con Lega anche Pd dal notaio per dimissioni, fine era Scullino

Ore contate per l'amministrazione comunale di Ventimiglia, guidata dal sindaco Gaetano Scullino, indipendente sostenuto dal centrodestra. Dopo che lo scorso 19 giugno, il segretario provinciale e deputato della Lega, Flavio Di Muro, aveva annunciato l'uscita di quattro dei cinque consiglieri di magg
Lunedì 20 Giugno 2022

Ventimiglia, il sindaco su uscita Lega dalla maggioranza: "Il commissariamento bloccherà tutto"

Scullino si dice però pronto ad andare al voto nel 2023 e attacca l'onorevole Di Muro