POLITICA

Il cofondatore di "Coraggio Italia" lancia segnali all'ex ministro dell'Industria

Toti e le comunali a Roma: "Calenda occasione mancata, io voterei Michetti"

di Stefano Rissetto

marted́ 28 settembre 2021
Toti e le comunali a Roma:

ROMA -  Giovanni Toti, presidente della Liguria e cofondatore di "Coraggio Italia" insieme con il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro, lancia segnali all'ex ministro dell'Industria Carlo Calenda, candidato sindaco a Roma e leader di "Azione" considerato il più quotato tra i "generali senza esercito", nella prospettiva di una scomposizione e ricomposizione del quadro politico, specie al centro. "Su Calenda - dice Toti in un intervento televisivo - si poteva fare un ragionamento all'inizio, cosa che in qualche modo avevo anche proposto: abbracciare una candidatura che non era nostra, ma poteva essere una candidatura per costruire qualcosa in futuro". Da tempo, in vista del punto di svolta che sarà rappresentato dall'elezione del capo dello Stato nel febbraio 2022 e sullo sfondo del lungo tramonto di Berlusconi la cui potenziale eredità elettorale è peraltro aritmeticamente controversa, sono in corso grandi manovre allo scopo di formare una grande coalizione centrista, che tagli fuori quelli che un tempo si chiamavano estremismi e ora vengono ridenominati populismi. Attivissimi in tal senso sono appunto Toti, Calenda, Renzi che rivendica in un'intervista di rivolere il ruolo di king maker per il Quirinale, già svolto sei anni fa rompendo con Berlusconi sul nome di Amato per imporre Mattarella (stavolta i nomi vanno da Casini a Gentiloni a Sassoli), alcuni dicono anche Giorgetti in asse col presidente confindustriale Bonomi secondo una linea che porterebbe direttamente a Draghi.

Forse è fantapolitica. Ma lo scenario è in costante evoluzione e per il momento Toti si limita a dare un segnale in vista delle Comunali di Roma. Pur esprimendo rammarico per la mancata intesa con Calenda, il cofondatore di "Coraggio Italia" si schiera sulle comunali nella Capitale in programma domenica prossima: "Io a Roma oggi voterei Michetti: non c'è dubbio. Mi sento legato alla coalizione di centrodestra e abbiamo fatto una scelta insieme".



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place