MOTORI

Il leader del CIR si piazza in testa volando sugli asfalti selettivi del frusinate

Rally di Roma Capitale, Basso su Skoda chiude da leader la prima giornata

sabato 20 luglio 2019

Giandomenico Basso, leader del CIR, chiude in testa la prima giornata del Rally di Roma Capitale sugli asfalti selettivi del frusinate. Secondo Lukyanuk (Citroen C3 R5), terzo Campedelli (Ford Fiesta R5). Crugnola (Fabia R5) ha perso la testa per una foratura. Rossetti (Citroen C3 R5) dritto, out (immagini Aci Sport).


ROMA - Emozioni a raffica al 7° Rally di Roma Capitale durante le sei prove speciali della prima tappa del 5° round del campionato Europeo e Italiano rally. Giandomenico Basso e Lorenzo Granai su Skoda Fabia R5 sono balzati al comando della gara. L'equipaggio Metior Sport, leader del Cir, si è fatto trovare pronto ad afferrare la vetta della competizione quando sulla PS 4 il varesino Andrea Crugnola navigato da Pietro Ometto su Skoda Fabia R5, leader dopo le prime tre prove, è stato rallentato da una foratura ed ha perso oltre 2 minuti per cambiare la ruota anteriore destra. L'equipaggio della Gass Racing ha comunque vinto 4 dei 6 crono della giornata chiudendo la tappa in rimonta al 7° posto.

La prova 1 è stata vinta dal Nikolaj Gryazin su Skoda, poi ritirato per uscita di strada. Seconda piazza per i russi, secondi nel Campionato Europeo, Alexey Lukianuk navigato da Alexey Arnautov su Citroen C3 R5, nonostante problemi al motore nella mattinata e una foratura sulla PS 4. Sempre sul secondo passaggio della "Greci - Pico" si è ritirato Luca Rossetti su Citroen per uscita di strada, mentre occupava la terza piazza. A ridosso delle posizioni da podio ha chiuso la giornata il ceco Filip Mares su Skoda Fabia, soddisfatto della impegnativa rimonta, nonostante dei problemi con l'alimentazione.

Quinta posizione per l'ungherese Norbert Herczig che ha preso miglior confidenza col tracciato nel secondo passaggio sulle prove ciociare. Sesta piazza provvisoria per il britannico Chris Ingram su Skoda Fabia, costretto alla risalita dopo un testacoda nella PS 5 e da noie ai freni nella parte iniziale della giornata. Rallentata da una foratura con cambio ruota sull'ultimo crono della giornata, la rimonta dell'italiano di Hyundai Rally Team Italia Umberto Scandola al volante della nuova i20 R5, nono a fine tappa. Problemi tecnici e stop forzato al via dell'ultimo crono per Andrea Nucita su Abarth 124 Rally. La seconda e conclusiva tappa del 7° Rally di Roma Capitale prevede 8 prove speciali a nord est di Fiuggi.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place