CRONACA

Dopo l'incidente di venerdý mattina a Porto Petroli

Petrolchimico e merci pericolose, la paura di Multedo: "Se succede qualcosa qui Ŕ una catastrofe"

di Andrea Popolano

sabato 11 agosto 2018
Petrolchimico e merci pericolose, la paura di Multedo:

GENOVA -  All'indomani dell'incidente di Porto Petroli dove una fiammata partita all'improvviso in fase di saldatura da un tubo della Iplom ha mandato all'ospedale tre operai, nel quartiere di Multedo sale la preoccupazione. Per loro fortunatamente conseguenze limitate a una lieve intossicazione. Ma a Multedo torna forte il tema della sicurezza dei cittadini del quartiere.

"Qui le sirene suonano praticamente tutti i giorni per le tante esercitazioni che vengono fatte - spiega Claudio Canepa del comitato Multedo per l'Ambiente -. Di conseguenza ci viene difficile capire se si tratta di un allarme reale o di una semplice esercitazione". La presenze di industrie e depositi petrolchimici fa tenere i cittadini del quartiere del ponente genovese sempre in tensione, se qualcosa dovesse andare male i primi a subirne le conseguenze sarebbero proprio loro.

"Qualunque incidente si verificasse qui a Multedo potrebbe avere delle conseguenze catastrofiche - afferma con preoccupazione ancora Canepa -. Qui infatti ci sono ben quattro realtà che operano nel petrolchimico. E da almeno vent'anni manca un piano di evacuazione. La popolazione al momento non saprebbe cosa fare in caso di incidente rilevante". Una situazione preoccupante a cui il quartiere chiede con voce alle istituzioni di mettere mano e tappare un vuoto che lascia al momento nell'incertezza i residenti del quartiere.

Ma a Multedo la paura ambientale non riguarda solo le aziende nel senso stretto ma anche i trasporti e le cisterne che ogni giorno escono dal casello di Genova Pegli e raggiungono, passando anche tra le strette vie, proprio il Porto Petroli. "Nonostante l'aumento del traffico di questi mezzi lo svincolo di Genova Pegli non è mai stato aggiornato, questo è un grosso problema" spiega ancora il Comitato che dà voce ai residenti.

E subito la mente torna ai fatti di Bologna di inizio settimana con l'incidente tra l'autocisterna e il camion in autostrada che ha provocato un morto, oltre 60 feriti e un incendio e un'esplosione che difficilmente verranno dimenticate.  "Pensate cosa succederebbe se un incidente del genere si verificasse tre le case di via dei Reggio a Multedo, sarebbe una catastrofe, quella palla di fuoco avrebbe distrutto tutto il circondario. Per questo chiediamo al Comune e alle autorità che ne hanno competenza di bloccare il traffico di mezzi pesanti” questo il grido di allarme lanciato dai residenti di Multedo.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place