CRONACA

In terapia intensiva ci sono invece 117 pazienti

In Liguria 25 morti, 1.085 ricoveri e 454 nuovi casi positivi al coronavirus

sabato 28 novembre 2020
In Liguria 25 morti, 1.085 ricoveri e 454 nuovi casi positivi al coronavirus

GENOVA - Sono 25 i nuovi decessi di persone positive al coronavirus in Liguria, registrati nell'ultimo bollettino diffuso dalla Regione. Si tratta di persone tra i 56 e i 101 anni, morte tra il 17 e il 27 novembre. Le vittime da inizio emergenza salgono cosi a 2.361. In ospedale sono ricoverate 1.085 persone, 43 in meno rispetto alle precedenti 24 ore. In terapia intensiva ci sono 117 pazienti mentre i nuovi casi di positività al virus sono 454. 

I 454 nuovi casi di positività emergono da 4.740 tamponi, l'incidenza è del 9,5%, in calo rispetto allo 10,95% del giorno precedente. I nuovi casi sono stati registrati 46 nell'Imperiese, 60 nel Savonese, 84 nello Spezzino, 255 nella Asl3 di Genova e 9 nel Tigullio. I positivi complessivi sono 12.793, 283 meno del giorno prima. I 25 decessi registrati nelle ultime 24 ore portano a 2.361 il numero dei morti per il virus dall'inizio della pandemia. Gli ospedalizzati sono 1.085, di cui 117 in terapia intensiva. In isolamento domiciliare ci sono 11.640 persone, 243 in meno. In sorveglianza attiva ce ne sono 10.150, in calo di 715.

La Liguria domenica 29 novembre entra in zona gialla. "La curva del contagio continua a calare, la Liguria ha uno degli Rt più bassi d’Italia e se siamo arrivati a questo risultato è grazie ai sacrifici di tutti ma anche grazie al grande lavoro per tracciare il virus e assistere i liguri che affrontano la malattia a casa", commenta il governatore ligure Giovanni Toti. "La battaglia non è finita, noi non abbassiamo la guardia, non fatelo neanche voi".

Sono oltre 400 i pazienti curati a domicilio grazie alla telemedicina e all’aiuto della piattaforma che mette in collegamento medici di famiglia e infettivologi del San Martino. Mentre aumentano i punti tampone in tutta la regione. Sono 38 quelli già attivi, tra walk e drive through, a cui si aggiungono gli ambulatori scolastici per i test agli studenti, agli insegnanti e al personale scolastico. Nei prossimi giorni apriranno altri presidi sul territorio tra cui un drive through a Pra’, un walk through a Cogoleto e un ambulatorio ad Arenzano, sempre con accesso pedonale. In arrivo strutture simili anche a Chiavari, Sestri Levante e Santa Margherita.

Nel Savonese è in corso una sinergia tra Asl2 e volontari della Protezione civile e della Croce Rossa per gestire e controllare le persone in sorveglianza attiva a causa del covid. I numerosi volontari formati nelle settimane scorse stanno supportando gli operatori Asl del Savonese principalmente in tre ambiti di attività: nell'indagine epidemiologica (contact tracing), nella sorveglianza telefonica dei pazienti a domicilio e nell'organizzazione degli appuntamenti per i tamponi in macchina (drive through). "Si tratta di un mirabile esempio di sinergia e raccordo tra i bisogni dei cittadini, l'azione delle istituzioni pubbliche e la nobilta' dell'impegno civile, "spiega il Prefetto di Savona, Antonio Cananà. 

In Italia invece sono 26.323 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, per un totale di 1.546.532, con un calo significativo nelle ultime 24 ore rispetto ai 28.352 del giorno prima. I morti sono 686, in calo rispetto agli 827 del giorno precedente: le vittime in totale sono 54.363 dall'inizio della pandemia. È quanto emerge dal bollettino del ministero della Salute. Il rapporto positivi-tamponi scende a 11,27% contro il 12,7% del giorno prima.  I dimessi/guariti sono 24.214, per un totale di 720.861 dall'inizio dell'epidemia. A livello territoriale, le regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (4.615), il Veneto (3.498), la Campania (2.729), il Piemonte (2.157), il Lazio (2.070) e l'Emilia-Romagna (2.172).



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place