PORTI E LOGISTICA

Al centro di un progetto di riqualificazione

Hennebique: al via il docufilm di Primocanale su passato, presente e futuro della struttura 

di Elisabetta Biancalani

giovedì 15 ottobre 2020



GENOVA - Inizia oggi su Primocanale il docufilm su Hennebique, l’ex silos granario del porto di Genova, al centro di un progetto di riqualificazione che dovrebbe cambiarne volto  e soprattutto destinazione dando un nuovo aspetto al  fronte mare di Genova. La gara è stata vinta dal gruppo Vitali che dovrà trovare il modo di occupare gli spazi immensi della struttura tra progetti di terminal crociere, alloggi universitari, salute, commerciali. Ma la sfida non è facile, l’esito tutt’altro che scontato. Le difficoltà dell’epoca Covid rischiano di pesare come un macigno sul futuro di Hennebique. E anche i giochi di potere e i tanti interessi in ballo.

Sentiremo i vari protagonisti, dal Comune, all’Autorità portuale, all’Università, Stazioni marittime, le compagnie crocieristiche. E i cittadini. La prima puntata del docufilm ricostruisce, anche grazie alle immagini dell’Archivio Ansaldo, la storia del silos granario grazie al racconto del professor Enrico Dassori, docente di Architettura Tecnica dell’Università di Genova. Una storia che inizia tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento: sul corpo centrale ce la data 1901.

Fu il primo edificio costruito in Italia utilizzando il brevetto del 1892 del calcestruzzo armato di Francois Hennebique, che gli ha dato il nome. Destinato alla raccolta delle granaglie venne subito ampliato nel 1907 con l’aggiunta di 126 celle. È lungo 146 metri, largo 33 metri e alto 44. La superficie è di circa 40 mila metri quadrati distribuiti su sei piani. In onda stasera alle 20.45 e alle 23 e domani alle 9.45 e alle 13.45. 

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place