SPORT

Shomurodov debutta a sorpresa, Rovella sembra un veterano, ma Juric ferma il "suo" Grifone

Hellas Verona - Genoa 0-0: buon punto malgrado le numerose assenze

luned́ 19 ottobre 2020
Hellas Verona - Genoa 0-0: buon punto malgrado le numerose assenze

GENOVA -  Il Genoa, ancora alle prese con l'emergenza Covid-19, ottiene un buon pari a Verona e sale a quota 4, in attesa di recuperare la partita con il Torino. I rossoblù, in formazione emergenziale e in carenza di condizione, hanno rischiato pochissimo e più volte hanno sfiorato il colpaccio.

Maran ha messo insieme una formazione competitiva, con le sorprese di Shomurodov in attacco e di Rovella in mediana, ma i postumi del contagio di gruppo non sono certo eludibili. L'uzbeko si è mosso bene ma l'affiatamento non è ancora ideale, il giovanissimo talento ha cercato di imporsi in un contesto difficile. Contava muovere la classifica e il Genoa ci è riuscito.

Pronti via ed è subito... derby: Radovanovic commette una brutta entrata sull'ex blucerchiato Vieira, ma Rapuano non prende provvedimenti. Un'altra irregolarità sull'angloportoghese costa invece il giallo a Badelj. Nella prima fase sono i veronesi a cercare di premere, ma la porta di Perin non corre pericoli. Sul taccuino restano un colpo di testa di Ceccherini abbondantemente fuori misura e un sinistro centrale di Ilic da fuori misura.

Il Genoa prende coraggio e si fa avanti al 20' col nuovo arrivato Czyborra, che tenta una sortita in area, trovando però l'interdizione dell'ex rossoblù Lazovic. Al 22' un eccesso di confidenza di Perin offre a Favilli una ghiotta occasione, ma il portiere rimedia alla leggerezza. La risposta del Genoa è di Radovanovic, che al 24' impegna Silvestri in una parata non banale. Quindi una punizione a giro di Rovella manda il pallone alto sulla traversa.

Grossa occasione per il Genoa al 28', con Pandev che in area serve Shomurodov che mette al centro per Rovella, il quale spreca calciando alto. Crescono i rossoblù e al 33' hanno un'altra ottima opportunità con Pandev, che entra in area e calcia col destro: Silvestri respinge. Risponde l'Hellas al 34': errore di Czyborra, scappa Colley a destra e poi conclude col sinistro, ma Perin devia in angolo. Vieira quindi restituisce a Radovanovic la botta di inizio partita: anche in questo caso niente cartellino. Al 41' Perin deve fare del suo meglio per neutralizzare un colpo di testa di Favilli. Quindi Pandev prende il secondo giallo della partita per un fallo sul solito Vieira. Si va al riposo dopo un tiro-cross di Lazovic neutralizzato da Czyborra.

Al 46' l'Hellas vicino al gol: azione nata da un anticipo di Tameze su Badelj, palla a Colley che serve Favilli, che trova Perin. La stanchezza si fa sentire e nel giro di pochi attimi vengono ammoniti Tameze e Ghiglione.

Cambi in attacco: nell'Hellas entra Kalinic per Favilli, nel Genoa ecco Scamacca al posto di Shomurodov. Sostituzione di necessità invece nella difesa genoana, con Bani che al 68' lascia il posto a Goldaniga. Il finale di gara vede affiorare la stanchezza su entrambi i fronti, ma i due tecnici cercano di fronteggiare l'evenienza dando fondo ai cambi. Nel Genoa si vedono Behrami e i giovani Ebongue e Parigini al posti di Badelj, Rovella e Pandev. Juric risponde richiamando Colley (cugino del difensore della Sampdoria) e Tameze inserendo Zaccagni e Salcedo, un altro dei numerosi "ex" di questa partita. Al minuto 84' Perin salva il risultato, opponendosi a un colpo di testa di Zaccagni su cross di Faraoni. Subito dopo Goldaniga viene ammonito per un fallo ancora su Zaccagni: le proteste costano il giallo anche a Maran. Un traversone di Zaccagni in area al minuto 88 è facile preda di Perin. Nel recupero non succede più nulla, finisce così, uno zero a zero in uno stadio vuoto di lunedì sera. Ma è un punto importante per come è arrivato.

HELLAS VERONA - GENOA 0-0

HELLAS VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Lovato, Ceccherini, Empereur (66' Di Marco); Faraoni, Vieira, Ilic, Lazovic; Colley (81' Zaccagni), Tameze (81' Salcedo); Favilli (60' Kalinic). All. Juric.

GENOA (3-5-2): Perin; Zapata, Bani (68' Goldaniga), Masiello; Ghiglione, Radovanovic, Badelj (78' Behrami), Rovella (78' Ebongue), Czyborra; Pandev (78' Parigini), Shomurodov (63' Scamacca). All. Maran.

ARBITRO: Rapuano di Rimini.

NOTE: ammoniti Badelj, Pandev, Tameze, Ghiglione, Goldaniga, Maran.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place