IL COMMENTO

L'invettiva

Genova, gli ospedali, i malati abbandonati nel buco nero

di Franco Manzitti

martedý 20 ottobre 2015



Sporgiamoci pure in quel cratere che sta davanti all'ingresso dell'Ospedale di san Martino, ex più grande d'Europa, ex colosso della sanità ligure e italiana, ex casa delle migliori eccellenze italiane. Un buco nero che inghiotte senza speranza non solo il progetto folle di scavare il maxiposteggio ma anche, simbolicamente, il futuro di una salvezza per i malati genovesi e liguri. Guardiamo dentro al buco del cantiere immobile, tra il Rio Noce e i viali perduti della Medicina che fu, scritta nei nomi dei viali di san Martino, santi protettori e illustri professori, san Benedetto, De Toni.....

Riusciranno i nostri eroi della nuova giunta regionale di centro destra a chiudere il buco nero, a equilibrare i bilanci dissestati ( tre anni per colmare gli ultimi 14 milioni di deficit smascherati nei giorni scorsi per san Martino, dieci milioni per il Gaslini) di una Sanità dove il buco rimbalza da decenni oramai, il buco di Biasotti, quello di Burlando I e poi quello di Burlando II e ora?

Urlano come aquile contro Roma, che taglino loro, ma intanto restano appesi al buco: in fondo i bilanci rossi come la vergogna, le liste d'attesa della indecenza programmatica e morale, le croci di chi muore aspettando l'appuntamento, la grande fuga verso la Lombardia, Alessandria, Acqui, Cuneo, non verso i sogni americani o francesi o inglesi, i tagli degli ultimi esami specialistici......?

Ora tocca alla Lega dura e pura amministrare il 90 per cento del Bilancio regionale che è la Sanità. Hanno preso il 18 per cento alle ultime elezioni, hanno fatto vincere la Destra, hanno l'assessore, anzi l'assessora, Sonia Viale, vice presidente, già onorevole sottosegretaria.

Cavoli loro, ma devono dimostrare che sono di lotta ma anche di governo del buco nero, che non basta fare l'alleanza con i lumbard di Maroni che anzi, attenti a quelli con lo scandalo Mantovani e precedenti.....

Avevamo le eccellenze dietro quella voragine buco nero, abbiamo il Gaslini fiore all'occhiello appena rianimato, abbiamo il Galliera 2 che se ci spiegassero se lo fanno o no?, l'ospedale del Ponente che ci hanno giocato a risiko per decenni, lo mettiamo qua, lo mettiamo là.

Ma signori e signore della Lega lo facciamo o no? Diciamolo subito. Non basta aprire quattro ambulatori nel week end, allungare orari e accendere le luci per uscire dal buco nero. E i privati dove li facciamo entrare da Ponente a Levante e come? O ci divertiamo con i ridenti nomi di tutte quelle ville, Montallegro, Serena, Chiara, Azzurra, sant'Anna e vai spaziando. Mentre quel buco-voragine di san Martino rimane lì. E la Sanità ligure ci affoga.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place