CRONACA


Disastro a Genova, Bucci a Primocanale: "Faremo un ponte che sarÓ un simbolo come la Lanterna"

martedý 21 agosto 2018



GENOVA -  Una grande spinta propositiva e di ottimismo in questi ultimi giorni alla città l'ha data il sindaco Bucci: "Credo che da ogni problema possa nascere una grande opportunità: noi dobbiamo affrontare questa tragedia e cercare di risolvere questa situazione", ha detto a Primocanale in un'intervista in diretta da Palazzo Tursi. A una settimana dalla crollo del ponte Morandi, ci sono già state modifiche importanti alla viabilità, incremento dei trasporti pubblici, ventuno sfollati hanno già ricevuto le chiavi della nuova casa e oggi altre cinque case verranno consegnate.

Inevitabile ricordare il momento delle 11.37 di sette giorni fa e i momenti successivi in cui tutti i genovesi hanno saputo cosa fosse successo. Il sindaco ricorda quella sensazione: "Mi hanno chiamato e pensavo che a cadere fosse stato un cornicione, ero preoccupato che potesse essersi fatto male qualcuno. Quando mi hanno detto che era precipitato un tratto di 200 m, ho provato la stessa emozione di quando erano cadute le Torri Gemelle".

E adesso in tanti si chiedono quando mai potrà arrivare il nuovo ponte, non sapendo se credere alle promesse di Autostrade o alle minacce di revoca della concessione da parte del governo. Su questo Marco Bucci commenta: "Noi vogliamo che il ponte venga ricostruito di qualità e nel minor tempo: abbiamo i fondi e facciamo il ponte più bello del mondo. Mi piacerebbe potesse essere il nuovo simbolo di Genova assieme alla Lanterna". Sulle questioni politiche non entra nel merito anche perché "ai genovesi interessa il traffico, agli sfollati avere una casa, alla città vedere turisti e un porto che funziona".

Una Genova che si rialza, anche grazie al sostegno delle aziende che hanno detto di non voler abbandonare Genova. "Eventi come il Salone Nautico, teatri, cinema continueranno e, anzi, quest'anno abbiamo una ragione in più per offrirli". Il tutto con continue misure sul traffico per evitare qualsiasi ripercussione negativa e migliorare di giorno in giorno. "A Genova abbiamo tante eccellenze, dalla protezione civile e il suo lavoro straordinario, dalla solidarietà dei genovesi in questi giorni e molto altro: il compito dell'informazione è darne notizia. Lancio un'idea, create una sezione 'Queste sono le cose che vanno bene a Genova' e noi cercheremo di riempirla".

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place