MOTORI

Penultima prova della serie nazionale

Cirt, il Nido dell'Aquila pronto per le spettacolari sfide tricolori

lunedì 23 settembre 2019

Tre vittorie su tre gare, cosi il francese Stephane Consani sta dominando il campionato italiano rally terra. Sul podio del San Marino Rally anche Ceccoli su un’altra Skoda e l’intramontabile Andreucci su Peugeot.


NORCIA (PG) - Cresce l'attesa attesa per il Nido dell’Aquila 2019, in programma a Nocera Umbra (Perugia) per il 27 e 28 settembre. Per la gara valida per il Campionato Italiano Rally Terra (CIRT), il penultimo degli appuntamenti in calendario, si profila un confronto serrato visto che la corsa per il titolo è ancora aperta. L’ultima prova del Tuscan Rewind previsto a novembre ha il coefficiente maggiorato di punteggio.

In un plateau di alta qualità sia di piloti che di vetture, sono attesi i migliori interpreti delle gare su terra italiane, dal leader della serie, il francese Stephane Consani (Skoda Fabia R5), che cercherà l’allungo deciso sul padovano Nicolò Marchioro, a 17 lunghezze dietro al transalpino, poi il veronese Umberto Scandola (Hyundai i20 R5) oltre all’undici volte Campione d’Italia Paolo Andreucci, con la Peugeot 208 T16 R5.

Sono questi, i primi della classifica provvisoria tricolore pronti a duellare sulle “piesse” in terra umbra, ed a loro certamente si unirà il locale Francesco Fanari, Campione in carica della serie Raceday su terra, il quale avrà sicuramente in obiettivo il ben figurare davanti al pubblico amico con un risultato di vertice.

Confermata la presenza della “guest star” Simone Campedelli, protagonista del Campionato Italiano Rally che arriverà con la Ford Fiesta R5 per allenarsi sugli sterrati, pensando ed oltre a lui sarà della partita il trevigiano pluricampione su terra Mauro Trentin, con una Skoda Fabia R5, che in questa gara ha sempre trovato ottimi stimoli. Saranno poi della partita altri esperti di strade bianche, dal bresciano Luigi Ricci (Hyundai i20 R5), Tullio Versace (Skoda Fabia R5), il trentino Luciano Cobbe (Skoda Fabia R5) e l’aretino Massimo Squarcialupi (Ford Fiesta R5) visto bene in forma al Rally d’Italia a giugno.

Il rally si svolgerà nell’intera giornata di sabato 28 settembre sulla lunghezza di sei prove speciali in totale (due da ripetere per tre volte): il totale del percorso misura 147 chilometri, di cui 70 di distanza competitiva.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place