SALUTE E MEDICINA

Cosa Ŕ, come si sviluppa e i sintomi della patologia che ha colpito la 18enne

Camilla, Gratarola (Diar Emergenza): "Sua trombosi nuova sindrome probabilmente correlata al vaccino"

di T.O.

venerdý 11 giugno 2021



GENOVA -  "La trombosi che ha colpito Camilla è una nuova sindrome probabilmente correlata al vaccino, la certezza del nesso non è definita", dichiara a Primocanale Angelo Gratarola, coordinatore del dipartimento interaziendale dell'emergenza per la Liguria.

Gratarola spiega con precisione cosa accade dopo il vaccino in unc aso come quello che ha colpito Camilla, la diciottenne di Sestri Levante morta dopo la prima dose di AstraZeneca: "Si generano dopo la somministrazione del vaccino degli anticorpi contro questa sostanza che tendono ad aggregarsi e formare dei trombi, ovvero un insieme di agglomerati piastrinici ed altre strutture che vanno a ostruire alcune strutture venose e in alcuni casi anche arteriose".

"La patologiia è molto rara, colpisce una persona ogni 250mila vaccinati. In Alisa abbiamo fatto alcuni giorni fa una istruzione operativa utile a medicina territoriale e ospedali che dice: di fronte alla presenza di alcuni sintomi quali severa e persistente cefalea con disturbi della vista, o sintomi neurologici più gravi come convulsioni, oppure persistente e intenso dolore addominale, dolore e gonfiore alle gambe, dolore al petto, mancanza di respiro importanti, in una persona che abbia fatto vaccino AstraZeneca o Johnson (cioè vaccini a vettore virale) in un arco di tempo tra i 4 e i 28 giorni devono andare in pronto soccorso", conclude Gratarola.



I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place