IL COMMENTO


Bucci si rafforza con due punte ma il Conte bis snobba Genova?

di Mario Paternostro

mercoledý 04 settembre 2019
Bucci si rafforza con due punte ma il Conte bis snobba Genova?

A rafforzare la giunta Bucci in un momento delicato di snodo politico e amministrativo arrivano due avvocati Pietro Piciocchi e Matteo Campora. Già assessori, sono i due punti di forza del rimpasto che il sindaco aveva annunciato con largo anticipo e che aveva bene spiegato nell’intervista casalinga che ci aveva concesso. Allora Bucci aveva parlato di un rimpasto entro Natale, motivato da “obiettivi non raggiunti”.

Piciocchi e Campora che già erano punte di diamante della giunta, ora diventano due specie di vice caricati di altrettante deleghe fondamentali per la vita della città: i lavori pubblici e la mobilità. Cioè quello che dovrà essere costruito, pensiamo al ponte ma non solo, e come ci potremo muovere in un’area urbana estremamente critica. Gli altri sostegni arrivano dal giovane Viale, da Maresca e dalla Gaggero.

A fronte del rafforzamento del governo comunale si attende la squadra del governo nazionale dove il ligure Andrea Orlando con un incredibile beau geste ha rinunciato a un ministero di peso, chiamandosi fuori dopo che il suo nome era stato fatto addirittura per la poltrona di vice premier. E ha ragione Franco Manzitti su questo sito a manifestare il timore di una perdita di presenza di Genova e della Liguria nel governo giallorosso. In una fase delicatissima per lo sfida che il capoluogo ligure ha intrapreso dopo la catastrofe tragica del crollo del ponte Morandi.

Sapremo oggi o domani i nomi. Ma se ci fosse davvero l’assenza della Liguria sarebbe un boomerang per il Conte bis.

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place