IL COMMENTO

Dopo le prime misure cautelari

Autostrade, falsi report e vergogna senza fine: via dalla nostra Liguria

di Maurizio Rossi - Editore Primocanale

sabato 14 settembre 2019
Autostrade, falsi report e vergogna senza fine: via dalla nostra Liguria

Dopo quanto emerso in questi giorni mi domando come ancora qualcuno possa pensare di affidare ad Autostrade per l’Italia e al suo ‘sistema’ opere come la Gronda o pensarli come nuovi padroni del nostro Aeroporto!

Dal crollo di ponte Morandi a oggi i magistrati si stanno districando tra presunte falsificazioni di report su altri ponti e sistemi illegali per evitare intercettazioni telefoniche agli inquisiti. Una dimostrazione lampante che qualcosa da nascondere c’è, tanto da cercare di evitare di essere intercettati utilizzando mezzi sofisticati come il jammer.

Complimenti al Gip e alla Guardia di Finanza che, nonostante i tentativi di ostacolare le indagini, hanno intercettato frasi che fanno tremare i polsi a noi ignari utenti che paghiamo carissimi pedaggi autostradali e che non dovremmo mettere in dubbio la sicurezza delle infrastrutture.

Possiamo tutti insieme, da destra a sinistra, dire a questi “signori di Autostrade” cappeggiati da Castellucci e dalla famiglia Benetton: fuori da Genova e dalla Liguria! Possiamo tutti insieme avere un po’ di dignità e rinunciare ai loro soldi destinati al nostro aeroporto cercando soluzioni diverse?

Possiamo dire tutti insieme: non fate la folle Gronda di 54 km in galleria che gli porterebbe solo enormi guadagni e non finirebbe mai? Semmai la faccia qualcun altro, magari con un tracciato più semplice e in tempi ragionevoli. Comunque possiamo urlargli tutti insieme: andatevene, non vi vogliamo in Liguria!

Il lavoro dei magistrati sta facendo il suo corso e speriamo che le sentenze arrivino al più presto. Politicamente invece bisogna tenere conto di comportamenti contro ogni buon senso prima e dopo la tragedia costata 43 vittime. Senza calcolare il tentativo di inquinare le indagini dopo il crollo, come contenuto nell’ordinanza del gip con le prime 9 misure cautelari. Cos’altro devono combinare perché spariscano dalla nostra vista?

Io, dalla politica “tutta”, vorrei questa posizione: ferma e indiscutibile. Sono indifendibili. Se ne rendono conto coloro che continuano a difenderli e a riproporceli in salse diverse?

Commenti


I NOSTRI BLOG

Grif House
Samp Place