Cronaca

ANDORA - Ragazzo disperso mentre faceva surf ritorna da solo a nuoto dopo 4 ore. Finisce bene l'avventura di un giovane del ponente ligure. L'allarme era stato lanciato nel pomeriggio di sabato intorno alle 17, tra Andora e Alassio nel savonese, dai compagni di windsurf che erano usciti in mare con lui. I due amici, non vedendo tornare il compagno, e visto il forte vento, avevano subito avvertito le forze dell'ordine.

Sul posto erano intervenuti i vigili del fuoco di Albenga insieme alla capitaneria di porto e ai sommozzatori di Genova. Vigili del fuoco sia squadra con gommone sia squadra a terra. Era partito anche l'elicottero della Marina militare dalla base di Luni, l'unico in grado di volare anche di notte.  A preoccupare erano le forti mareggiate che si sono registrate in Liguria e sono ancora in corso. 

Sono state ore di tensione e di speranza fino alla buona notizia, verso l'ora di cena. Il ragazzo infatti si è presentato autonomamente alla Capitaneria di porto e ha raccontato di essere riuscito a tornare da solo a nuoto a riva. Ore di paura per lui rimasto a lottare con le onde, fino al lieto fine.