Cronaca

GENOVA - Proseguono i controlli degli agenti della Polizia Locale nel capoluogo ligure su mascherine e green pass. Da giovedì 20 gennaio il certificato verde base, ottenibile anche con tampone o con una sola dose di vaccino, è necessario anche per andare da barbiere, parrucchiere o estetista, come stabilito nel decreto del 5 gennaio. Il tutto in aggiunta alle restrizioni del decreto Natale, che comportano l'obbligo di super green pass per chi voglia andare al bar, al ristorante, in albergo, negli impianti sportivi o usufruire dei mezzi di trasporto di linea, pubblici o privati, sui quali è obbligatorio indossare la mascherina di tipo ffp2.

Nella giornata di ieri a Genova sono stati controllati 121 green pass con una sola irregolarità riscontrata, al di fuori del Centro Storico. I controlli sulle mascherine hanno invece portato a 12 sanzioni, di cui sette nel Centro Storico e cinque nel resto del capoluogo.

Non sono invece emerse irregolarità dai 23 controlli sulle attività commerciali, pertanto non sono state disposte chiusure. Non ci sono state denunce.

ARTICOLI CORRELATI

Venerdì 21 Gennaio 2022

Dpcm Draghi: green pass necessario per la pensione, non al supermarket

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha firmato il Dpcm che indica le attività commerciali in cui dal primo febbraio sarà possibile continuare ad accedere senza green pass. Si tratta, chiarisce il provvedimento, di quelle attività legate alle "esigenze essenziali e primarie della persona", qui
Venerdì 21 Gennaio 2022

Green pass, ecco i 'furbetti del codice fiscale': positivi al Covid in aiuto dei no-vax

Una tecnica che sta dilagando, Toti: "È un reato, aumenteranno i controlli"
Sabato 22 Gennaio 2022

Green pass nei negozi, da Genova la protesta: "Disparità da correggere"

Confcommercio: "Le piccole realtà di territorio penalizzate". Nei negozi di vicinato ad esempio niente acquisto di tv senza green pass ma si può entrare negli ipermercati che vendono anche televisioni