Cronaca

Due ragazzi rumeni di 20 anni sono stati arrestati dai Carabinieri di Alassio per furto di materiale ferroso che veniva poi rivenduto oltre il confine italiano.

I due arrestati erano stati visti più volte con un furgone con targa francese: erano travestiti da operai stradali, muniti di pettorina. I Carabinieri nella loro nota sostengono che i due "puntavano i loro obiettivi e poi procedevano al “ carico” del materiale ferroso, successivamente rivenduto fuori dal territorio Italiano. L’ennesimo tentativo di trafugare il materiale, questa volta, è andato a vuoto poiché dopo il primo tentativo di furto, ai danni di una ditta di Cisano, la segnalazione della loro presenza ha consentito alla dipendente radiomobile e alla stazione di Villanova d’Albenga di chiudere il cerchio, bloccandoli dopo un altro furto messo in atto ai danni di un’altra azienda di Cisano, all’ interno della quale i due operai, ultimato il lavoro di carico del materiale ferroso, erano già pronti per dileguarsi".

Niente da fare per i due che sono stati condotti nella sede dei Carabinieri di Alassio e denunciati per furto aggravato e continuato in concorso.

Il materiale, dopo il preliminare riconoscimento, è stato consegnato ai legittimi proprietari. I due  “operai” sono due ragazzi rumeni ventenni senza fissa dimora.