Cronaca

GENOVA - Giravano per tutto il nord Italia e mettevano a segno furti. Sono stati arrestati due giovani di origine sinti, un ragazzo ed una ragazza, ed è stato denunciato un minore, loro complice, che avevano messo a segno un colpo in via Crocco, a Castelletto, poche settimane fa.

La padrona di casa era uscita a fare la spesa quando i ladri erano entrati in casa sua, rubando gioielli e denaro contante, un bottino non ingente. Il trio è stato rintracciato grazie alle telecamere del palazzo che hanno ripreso i tre soggetti consentendone l'identificazione. I due adulti si trovano in custodia nel carcere di Ferrara, dove sono stati rintracciati dalla Sezione Antirapina della Squadra Mobile, ed erano stati anche in Veneto. Sono in corso le indagini per scoprire se il trio abbia commesso altri furti tra le numerose avvenute in Liguria negli ultimi tempi.

I giovani, che vivevano in un campo nomadi, avevano fatto richiesta per l'alloggio in una casa popolare.

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 07 Dicembre 2021

Genova, allarme per i furti in casa messi a segno prima del tramonto

In azione i ladri acrobati: due consigli per scoraggiare ladruncoli e truffatori
Mercoledì 01 Dicembre 2021

Genova, ladri acrobati: tre furti in casa in poche ore a Quarto

I colpi in viale Pio VII e via Priaruggia: bottino in gioielli e denaro