Cronaca

La mattina di giovedì inizia con lunghe code sulle autostrade della Liguria. Già prima delle 8, si segnalano fino a 5 chilometri di code sulla Gravellona Toce da Predosa a Masone in direzione sud. Su questa tratta ci sono chilometri di cantieri, si viaggia su una corsia ed è presente uno scambio di carreggiata.

Code anche sulla A10: 4 km segnalati tra Arenzano e Celle Ligure per lavori, mentre resta chiuso in entrata e in uscita in direzione Ventimiglia il casello di Celle Ligure fino al prossimo 6 dicembre. Verso il capoluogo ligure, il traffico intenso del mattino porta a code a tratti dal casello di Genova Pegli verso Genova Ovest.

 

Sempre complessa la situazione della A7 Serravalle / Genova: segnalato un chilometro di coda da Busalla e Ronco Scrivia per riduzione careggiata, e ancora code tra Genova Bolzaneto e Bivio A7/A10 Genova-Ventimiglia per traffico intenso, coda tra Bivio A7/A12 Genova-Livorno e Bivio A7/A10 Genova-Ventimiglia sempre per traffico intenso, coda in uscita a Genova Bolzaneto provenendo da Genova.

Sulla A12, per chi si sposta verso Milano, la coda inizia da Genova Est e prosegue fino all'allacciamento con la A7. Verso Genova coda di 1 km tra Rapallo e Recco per lavori mentre verso Livorno segnalata coda di 2 km tra Recco e Chiavari per lavori.

(Aggiornamento delle 10:47)

 

 

ARTICOLI CORRELATI

Mercoledì 23 Novembre 2022

Cessione Autostrade, Crucioli: "Si può ancora annullare"

Si potrebbe ripartire da zero, spiega Crucioli: tutto effetto di una recente sentenza del Tar del Lazio che di fatto mette in dubbio tutta l'operazione compiuta lo scorso anno
Lunedì 14 Novembre 2022

Migranti a piedi in autostrada, tratto chiuso per un'ora al confine

Solo settimana scorsa un giovane afghano, di soli 19 anni, è stato travolto e ucciso prima da una macchina e poi da un camion alle prime luci dell'alba
Mercoledì 23 Novembre 2022

Incidenti stradali, mortalità cresce a Savona: A10 autostrada con più incidenti

A Genova si registrano 14 persone decedute a causa di incidenti stradali nel 2021. Un numero in netta diminuzione rispetto ai 23 morti del 2019 e i 24 del 2020