Sport

GENOVA - Al diavolo il Milan e le preoccupazioni sull’inchiesta che riguarda le plusvalenze in Italia. In serata il Genoa cerca contro i rossoneri un miracolo per gonfiare una classifica che fa paura. Per Shevchenko, che ha preso in mano il Grifone, subito una notte particolare contro la sua ex squadra. In conferenza il tecnico ha parlato di emozioni inevitabili contro il club in cui ha vinto tutto, ma che la sua testa e quella della squadra, in piena emergenza, sarà sul campo. Ha chiesto una mano al pubblico del Ferraris, in casa nemmeno un successo fin qui, perché Sheva sa che quella di Pioli è una formazione forte e non si illude del fatto che abbia perso le ultime due partite. Formazione praticamente fatta. Forse solo un paio di cambi con Vanheusden in difesa per Biraschi e Pandev titolare in attacco con Bianchi, Ekuban dunque partirebbe in panchina. Oltre agli interpreti servirà un Genoa coraggioso e aggressivo visto che non ha nulla da perdere. Sarebbe già importante vedere altri progressi rispetto al pari di Udine.

Ma c’è anche un’altra pensiero che mette un po’ di ansia alla tifoseria: la vicenda delle plusvalenze finite nel mirino della magistratura con il caso Juventus. A cascata sotto ai bianconeri sono almeno sei o sette le società che potrebbero essere coinvolte (Sampdoria, Atalanta e Inter tra le altre). Tra queste ci sarebbe pure il Genoa, che attraverso Blazquez ha fatto sapere di essere tranquillo e a disposizione e della magistratura qualora arrivasse qualche richiesta di chiarimenti. A livello nazionale si parla apertamente di provvedimenti anche sul piano sportivo se venisse dimostrato l’illecito. In caso fosse così i club verrebbero puniti con punti di penalizzazione in questo torneo. Una eventualità che ovviamente sarebbe pesante vista l’attuale situazione che vede i rossoblu terzultimi. In questo caso c’è un precedente nel 2009, quando l’avvocato Cantamessa difendendo l’Inter smontò l’impianto dell’accusa. Certo il Genoa ha fatto molti affari, più di cento milioni di plusvalenze con varie società, come sottolineato dalla stampa nazionale, ma ora bisognerà attendere i successivi passi della magistratura a cui la giustizia sportiva può chiedere i fasicoli sulla Juve. Intanto il campo con un trittico forte alle porte per il Genoa: stasera il Milan, poi la Juve e infine il derby.