Sport

Terzo ko di seguito e si apre la crisi in casa Samp. Al Ferraris vince il Torino 2-1. Inutile il gol iniziale di Caputo che illude D'Aversa. Singo e l'ex Praet ribaltano il match con due colpi di testa. I blucerchiati restano a quota 20 punti in classifica. Una partita piacevole giocata in modo aperto da entrambe le compagini. Tuttavia è il Torino ad avere più occasioni nella prima fase di gioco con un super Falcone  che più volte nega la rete agli ospiti. Quando meno te lo aspetti è la Samp a trovare la via della rete con Caputo che sblocca. La reazione granata porta subito i suoi frutti con la difesa blucerchiata disattenta nella marcatura di Singo al momento della rete del pareggio. Nel secondo tempo gli ospiti provano con più convinzione a trovare la rete. E' l'ex Praet al 67' a sfruttare al meglio il cross di Lukic. L'assalto finale è racchiuso in colpo di testa di Quagliarella. Poco altro e alla fine arriva l'ennesimo ko. D'Aversa torna a rischio.    

Le formazioni - D'Aversa punta sul 4-42 con  Falcone tra i pali; Bereszynski e Augello terzini mentre Dragusin e Ferrari saranno al centro della difesa. centrocampo con Candreva, Rincon (all'esordio dal primo minuto proprio contro la sua ex squadra), Askildsen e Thorsby. In avanti Gabbiadini e Caputo. La risposta di Juric è nel consueto 3-4-2-1 Milinkovic-Savic in porta; Zima, Bremer e Rodriguez sulla linea difensiva; Singo, Lukic, Mandragora e Vojvoda sulla mediana; Praet e Brekalo dietro l'unica punta Sanabria.

Primo tempo - Blucerchiati subito all'attacco con Candreva che sfiora il gol dopo meno di due minuti: il suo termina a lato di poco.  Dopo una lunga fase di studio si fa vedere anche il Torino. Prima è attento Falcone in uscita a prendere il tempo a Sanabria ben lanciato dalla trequarti. Poi ancora Falcone si ripete sulla conclusione dalla distanza di Vojvoda. Ma Falcone è super e salva ancora su Praet autore di una serpentina in area di rigore che gli ha permesso di liberarsi e calciare a rete ma il portiere blucerchiato si è fatto trovare ancora pronto. Lunga fase di dominio degli ospito con la difesa di D'Aversa che fatica a contenere le sortite offensive dei Granata. Poi però la Samp si sveglia. E' il 18' quando Gabbiadini lancia sul filo del fuorigioco Caputo, la difesa ospite sbaglia a salire e l'attaccante si trova a tu per tu con Milinkovic Savic e lo trafigge per il gol del vantaggio.  La reazione ospite non tarda ad arrivare a al 27' arriva il pareggio con Singo che di testa ruba il tempo e fulmina Falcone.

Secondo tempo - Nessun cambio per i due allenatori. Il Toro parte forte con Brekalo che ha subito l'occasione per portare i suoi in vantaggio ma il suo tiro è troppo centrale e Falcone para senza troppi problemi. Lukic entra male su Thorsby ed è il primo a finire sulla lista degli ammoniti, lo segue poco dopo Bremer. Poi col passare dei minuti viene fuori la Samp che ci prova prima con Candreva (tiro al volo fuori misura) e poi con Thorsby che si vede il suo colpo di testa salvato sulla linea da Rodriguez. Ma si sa gol sbagliato gol subito. E' il 67' quando Lukic dal fondo crossa, in mezzo c'è Praet che svetta su tutti e batte Falcone per il vantaggio ospite. Il gol dell'ex gela i 5mila del Ferraris. Poco dopo i Granata mandano all'aria l'occasione per chiudere il match. D'Aversa non perde tempo e butta in campo forze fresche: entrano Quagliarella, Ciervo e Conti per Caputo, Askildsen e Ferrari. Si riadatta la difesa blucerchiata con gli uomini di D'Aversa che si proiettano in avanti. Juric cambia con Zaza e  Pjaca per mettere forze nuove in mezzo al campo. Niente scossa e le occasioni tardano ad arrivare mentre i minuti passano veloci sul cronometro. Entrano anche Torregrossa e Murru. L'occasione per il pari arriva sulla testa di Quagliarella che però non riesce a insaccare. Il Torino ribatte con Pjaca ma anche lui è in vena di regali post feste natalizie. L'arbitro Massimi concede 5 minuti di recupero. Non accade più nulla, solo il triplice fischio finale. 

IL TABELLINO

Sampdoria-Torino 1-2

GOL: 18' Caputo (S), 27' Singo (T), 67' Praet (T)

Sampdoria (4-4-2): Falcone; Bereszynski, Dragusin, Ferrari (78' Conti), Augello (89' Murru); Candreva, Rincon, Askildsen (78' Ciervo), Thorsby; Gabbiadini (89' Torregrossa), Caputo (78' Quagliarella). Allenatore D'Aversa.

Torino (3-4-2-1): Milinkovic-Savic; Zima, Bremer, Rodriguez; Singo, Lukic, Mandragora, Vojvoda; Praet (92' Pobega), Brekalo (84' Zaza); Sanabria (83' Pjaca). Allenatore Juric.

note: ammoniti Lukic (T), Bremer (T)