Sport

GENOVA - Ma perché il Genoa con lo Spezia non ha giocato come col Milan in Coppa Italia. L'uscita dal torneo dei rossoblu solo ai supplementari per 3-1 dimostra che qualche cosa da salvare c'è. Intanto partitone di Ostigard che oltre al gol in difesa ha tirato su il muro. Benissimo Hefti, inspiegabile la sua esclusione nel primo tempo con lo Spezia, mentre Jeboah ha cominciato col piglio giusto e Caicedo ha lavorato parecchio fin quando è rimasto in campo.

Ostigard ha lanciato anche un messaggio: "Lotteremo fino alla fine". Stanno arrivando altri rinforzi ma l'aspetto tecnico è da chiarire. Sheva ha detto: "Contento dei ragazzi. Sul futuro tocca alla società darmi delle comunicazioni". Sheva attende e la stessa cosa fa Bruno Labbadia, il tecnico tedesco che è in pole per il possibile ribaltone sulla panchina del Grifone. Prossimo match a Firenze lunedì sera. I tempi sono stretti.

ARTICOLI CORRELATI

Venerdì 14 Gennaio 2022

Genoa davanti al bivio allenatore: ultima chance per Sheva?

Ore decisive per il futuro del tecnico ucraino, a cui potrebbe essere concessa l'ultima possibilità
Giovedì 13 Gennaio 2022

Il Genoa si arrende nei supplementari, a San Siro è 1 - 3

I rossoneri mettono in campo l'artiglieria pesante dopo il gol di Ostigard e ribaltano la gara