Sport

La Sampdoria guarda al Mondiale con una particolare attenzione al Marocco, che esordisce domani alle 11 italiane, 14 in Qatar, contro la Croazia vicecampione del mondo uscente. Nella Nazionale nordafricana gioca infatti uno dei tre blucerchiati presenti nel torneo iridato, col polacco Bereszynski e il serbo Djuricic: il fantasista Sabiri, che è nato in Germania ma ha scelto la nazionalità calcistica delle radici.

Sabiri, sotto contratto fino al 2024, è seguito molto attentamente dalla Fiorentina, ma la trattativa non è semplice: la Sampdoria vuole una contropartita esclusivamente economica, fissata in 15 milioni, e pretende che il giocatore resti in blucerchiato fino a fine stagione. La società viola vorrebbe inserire nell'affare giocatori come Zurkowski e Maleh, per abbassare l'esborso in denaro. Nella questione si inserisce la variabile di un Mondiale ad alto livello, che alzerebbe la quotazione di Sabiri e potrebbe accendere un'asta.

Sul fronte degli ingressi, la dirigenza doriana tiene aperte le strade che portano allo juventino Fagioli e al milanista Gabbia, fermo restando che occorrerà fare il possibile per trattenere in blucerchiato i punti di forza come il portiere Audero e il difensore Colley, per tentare con buone probabilità di riuscita la rimonta salvezza nelle restanti 23 partite, che si giocheranno dopo la sosta.