Porto e trasporti

Laghezza SpA, Azienda italiana leader nel settore dell’assistenza doganale e dei servizi di logistica e trasporto su strada, ha nominato Luca Bergonzoli ‘Sustainability Transition Manager’, con un obiettivo particolarmente innovativo per il settore di riferimento in cui il Gruppo opera: imprimere una brusca accelerazione al processo di transizione ecologica dell’azienda.

Luca Bergonzoli è un Manager esperto nel settore dell’ambiente e delle energie rinnovabili: laureato in Economia presso l’Università degli Studi di Parma, negli anni ha ricoperto incarichi manageriali per primarie aziende nazionali e internazionali, sviluppando competenze trasversali, relazioni privilegiate con investitori e stakeholder e capacità progettuali. 

“Per ridurre l’impatto negativo che le attività aziendali hanno sull’ambiente è necessario modificarne profondamente il modello di sviluppo” - ha affermato il nuovo Transition Manager della Laghezza SpA Luca Bergonzoli - e lo si può fare attuando gli investimenti necessari per promuovere la transizione energetica e l’utilizzo delle energie rinnovabili, implementando l’adeguamento a modelli di economia circolare e incentivando buone pratiche ambientali. La logistica è sicuramente uno dei settori su cui si concentrerà maggiormente l’attenzione poiché ha un impatto sull’ambiente molto difficile da abbattere, ma è anche uno dei settori in cui si potranno registrare i miglioramenti più marcati.

Nella Laghezza SpA si tratta di concretizzare e implementare progetti incentrati sulla transizione ecologica e l’economia circolare, in stretta sintonia con il processo di digitalizzazione già intrapreso dall’Azienda. Obiettivo: definire e applicare quelle best practices che il mercato richiede”.

ARTICOLI CORRELATI

Martedì 07 Dicembre 2021

Spinelli: "Rinfuse? Genova lavora meglio di Savona. Se vorranno container li farò"

“Le rinfuse oggi servono nel porto di Genova, che lavora meglio di quello di Savona infatti alcuni clienti scelgono di venire qua da me nello scalo del capoluogo ligure e non vanno a Savona anche se potrebbero. Da qui riforniamo l’Italia di diversi materiali, dalla sabbia, alla loppa, alla gomma, al
Lunedì 06 Dicembre 2021

La Spezia, ecoisole per un porto green

Un passo importante verso un mare più pulito: sono state avviate due ecoisole a La Spezia per la gestione dei rifiuti prodotti o raccolti dalle attività antropiche in mare. L'obiettivo è quello di creare un'economia circolare, recuperare interamente alcuni prodotti di scarto derivanti da pesca, acq