Politica

GENOVA - Mattia Crucioli, senatore de "L'alternativa c'è" e candidato sindaco di Genova per cinque forze antagoniste, esplicita la sua intenzione in un'intervista al "Programma elettorale di Primocanale", di fronte ai sondaggi Primocanale/Tecné che danno una misura enorme all'astensionismo: "Voglio pescare tra il non voto, salvare la rappresentanza, in uno scenario dove alle suppletive di Roma si è presentato alle urne l'11% degli elettori e alle ultime amministrative uno su due si è astenuto".


"Siamo cinque forze radicalmente diverse, vera opposizione a un centrodestra e un centrosinistra che si contrappongono in modo fittizio. Siamo le forze che dicono no all'invio di armi in Ucraina, no al green pass, no a una visione elitaristica di società".

ARTICOLI CORRELATI

Sabato 19 Marzo 2022

Elezioni Genova, Crucioli organizza il primo 'caucus'

L'iniziativa per individuare i candidati alle elezioni amministrative attraverso assemblee di piazza aperte a tutti
Giovedì 17 Marzo 2022

Vendita Autostrade, Crucioli: "Vincono gli enormi interessi che ci sono dietro"

"Ci sono interessi enormi dietro, il governo ha preso questa decisione e tutti gli apparati dello Stato si stanno allineando: la Procura ha dato l'ok al patteggiamento, la Corte Conti ha dato via libera, siamo in un Paese un po' meno giusto e siamo tutti un po' più poveri". Così, ai microfoni di Pri