Politica

In Liguria fermi al 50%. Nel 2019, sempre per le Europee, votò il 58,5% degli aventi diritto, mentre alle Politiche del 2022 si superò il 64%
1 minuto e 26 secondi di lettura

LIGURIA - La doppia vittoria, su due binari paralleli, di Giorgia (Giorgia Meloni ndr) ed Elly (Elly Schlein ndr), è stata "rovinata" dal primo partito in assoluto, quello dell'astensionismo. Come era ampiamente prevedibile circa il 50% degli elettori ha deciso di non recarsi alle urne. In Liguria è quasi testa a testa tra Fratelli d'Italia, primo partito con il 26,7%, e Pd (26,2%), ma il dato che balza agli occhi e che non può essere ignorato è quella percentuale pari al 50,61% di coloro che si sono recati alle urne. Nel 2019, sempre per le Europee, votò il 58,5% degli aventi diritto, mentre alle Politiche del 2022 si superò il 64%. Che le Europee siano da sempre poco attrattive non è una novità, insomma non c'è da stupirsi, ma il netto calo consumatosi deve far riflettere la politica tutta. In provincia di Genova l'affluenza si è fermata al 49,35%, ben lontana da quel 56,57% del 2019.

L'astensionismo in Liguria è risultato più spiccatamente marcato rispetto al resto del Nord Ovest, dove ha votato circa il 55% degli aventi diritto. Un risultato nell'aria, soprattutto dopo la maxi inchiesta giudiziaria che si è abbattuta sulla Regione dal 7 maggio scorso. I cittadini hanno scelto i proprio partiti, indicando una strada, quella del bipolarismo, tra centrodestra e centrosinistra, ma lanciando un messaggio preciso: "siamo delusi". Un dato che verrà analizzato dopo la corsa al calcolo dei voti di oggi, e che dovrà far riflettere anche i due partiti principali, che hanno vinto questa tornata elettorale, Fratelli d'Italia e Partito Democratico. Per ciò che riguarda invece le Amministrative, sono stati 125 i comuni chiamati al voto, la Liguria registra un’affluenza del 58,79% (era 64,05% all’ultima tornata), in particolare la provincia di Genova mostra il valore più basso (54,73%) e quella di Savona il più alto (63,35%), comunque in lieve calo rispetto all’anno scorso.

ARTICOLI CORRELATI

Lunedì 10 Giugno 2024

Europee, il dem Benifei entra per la terza volta in parlamento

A volare a Strasburgo anche altri due liguri ma solo di nascita, il generale Vannacci (Lega) e l'ex sindaco di Roma Ignazio Marino (Avs)
Lunedì 10 Giugno 2024

Europee, Cama (Unige): "Astensione alta per disinteresse, delusione e protesta"

https://www.youtube.com/embed/cBTPBzTc6nI?si=u2Xmfmj0di04pdUT A commentare i dati delle europee, le ripercussioni sulla politica anche italiana e i dati dell'affluenza ai seggi in Italia e in Liguria a Primocanale è il professor Giampiero Cama, ordinario di scienza politica all'università di Genova
Lunedì 10 Giugno 2024

Europee e inchiesta, Piana: "Centrodestra coalizione vincente"

L'inchiesta per corruzione che il 7 maggio ha terremotato la Liguria, con l'arresto ai domiciliari per Giovanni Toti, non sembra aver intaccato i voti alle urne: "I voti sono in bocca tanti e in tasca pochi dice il detto"