Politica

LA SPEZIA - "Il primario della divisione chirurgica di Spezia, Stefano Berti, si trasferirà in Piemonte. Una notizia che rappresenta per la sanità spezzina e Ligure una grave sconfitta". È questo il commento sul trasferimento del chirurgo di Raffaella Paita, deputata spezzina di Italia Viva, che lancia un chiaro messaggio all'assessore alla Sanità della Regione Liguria Giovanni Toti: "Purtroppo la gestione inadeguata  della sanità regionale in questi anni ha fortemente penalizzato Asl5 per la mancanza di un nuovo ospedale e la carenza cronica di personale".

"Da anni - spiega Paita - l'equipe guidata dal dott. Berti e prima ancora da Emilio Falco, rappresenta un'eccellenza e un riferimento a carattere nazionale e internazionale, per gli interventi effettuati con tecniche innovative, che hanno richiamato pazienti anche da fuori regione e hanno fatto scuola a molti professionisti provenienti da tutta Italia. È triste constatare che realtà come quella della divisione chirurgica, frutto degli studi e della professionalità di medici di grande valore, oggi si ritrovi orfana di un eccellente primario a cui dobbiamo tutti un Grazie per l’impegno profuso sul nostro territorio nel corso degli anni".

Poi conclude con gli auguri: "Al Dottor Berti il mio augurio di buon lavoro, sperando che sia solo un arrivederci".